Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

MotoGP | Marquez: “Nel 2014 potevo correre in Moto2. Rossi? In fase calante”

Marc Marquez in questi anni ha letteralmente dominato in MotoGP costruendo gara dopo gara nuovi record da battere. Per il futuro il suo principale obiettivo è quello di agguantare nuovi primati. In particolare lo spagnolo già dalla prossima stagione potrà tentare l’assalto ai 9 Mondiali conquistati da Valentino Rossi.

In una lunga intervista a “Marca”, Marc Marquez ha così affermato: “La Honda non può fare due motori, ma due moto si. Leggo che la Honda è fatta per me, ma non è così. Quando comincia una stagione non c’è un numero uno e un numero due. Siamo entrambi sullo stesso piano e la Honda è in grado di sviluppare due moto. La loro priorità è vincere, non gli importa come, ma vogliono vincere”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Marquez poteva correre una gara di Moto2

Il rider spagnolo ha anche parlato della possibilità di correre in due categorie in contemporanea come accadeva anni fa: “Con il formato che ha oggi il campionato penso sia impossibile. Anche se a me non piace la parola impossibile. Tutto è diventato molto professionale. Ora passi più tempo a lavorare al box che in moto. Nel 2014 ho pensato di correre una gara anche in Moto2 lo ammetto. Ma ho visto che è impossibile. Quando faccio qualcosa voglio divertirmi e non deve diventare una sofferenza”.

Infine Marc Marquez ha parlato del paragone con Valentino Rossi: “Vale ha avuto una parabola eccezionale, ha 40 anni. Come ogni sportivo ha avuto un picco e poi un calo. Ha allungato la propria carriera. Rossi è sopravvissuto a molte generazioni e ne ha battute molte. Arrivano sempre però nuovi piloti che ti battono, succederà anche a me, ma ora sono al top e voglio godermi questo momento della mia carriera sportiva”.

Antonio Russo