Ritiro cannoli siciliani
I cannoli siciliani surgelati oggetto del ritiro da parte del gruppo Metro (foto dal web)

L’azienda Metro ha pubblicato sul proprio sito un avviso in merito al ritiro di cannoli siciliani per la possibile presenza di escherichia coli.

Il gruppo Metro, specialista leader a livello internazionale nel commercio all’ingrosso e nel settore food, ha pubblicato sul proprio sito un avviso in merito al ritiro di un prodotto alimentare. Si tratta di un lotto di cannoli siciliani surgelati della linea Metro Chef venduti in confezioni da 12 da 120 grammi. All’interno dei cannoli in questione, a seguito dei test sul prodotto, è emersa la possibile presenza di escherichia coli oltre il limite previsto. Metro ha invitato i propri clienti a non consumare l’articolo e riportarlo presso il punto vendita.

Leggi anche —> Ritirato prodotto dal mercato: rischio salmonella

Ritiro cannoli siciliani Metro Chef dal mercato: possibile presenza di escherichia coli

Un lotto di cannoli siciliani surgelati a marchio Metro Chef è stato richiamato dagli scaffali dei supermercati per rischio microbiologico. Nello specifico si tratta di un lotto di cannoli venduti in confezioni da 12 monoporzioni da 120 grammi contraddistinto dal numero 45 con data di scadenza fissata al 18 gennaio 2020. I dolci surgelati, come riportato sulla nota diffusa sul sito di Metro, sono prodotti dall’azienda Ma.Ri. srl nello stabilimento di San Cataldo in provincia di Caltanissetta, in in C.da VassallaggiRoccella e commercializzati da Metro Italia Cash and Carry Spa. Il provvedimento è stato disposto dopo i controlli sull’articolo che hanno evidenziato la possibile presenza di escherichia coli oltre il limite previsto. L’azienda in questione ha esortato i propri clienti che fossero già in possesso dei cannoli a non consumarli e restituirli presso il punto vendita.

L’escherichia coli è la specie di batterio più nota del genere Escherichia e costituisce parte integrante della normale flora intestinale dell’uomo e di alcuni animali. Molte specie di questo batterio sono innocue, ma alcune possono realmente mettere a rischio la salute con disturbi e patologie con gravità varia. Tra i sintomi più frequenti dell’infezione da escherichia coli, che può essere causata da cibi o acque contaminate, vi sono crampi addominali, vomito e diarrea.

Leggi anche —> Ritirato prodotto surgelato: alta presenza di cadmio, altamente pericoloso per la salute