Simona Ventura (Getty Images)

Simona Ventura, volevano uccidere il figlio: è stato tentato omicidio

Grande spavento per Simona Ventura dopo ciò che è stato scoperto riguardo a quello che è accaduto il primo luglio del 2018: volevano uccidere suo figlio. Lo scorso anno, Niccolò Bettarini, è stato aggredito con coltellate, calci e pugni ad inizio estate fuori dalla discoteca milanese Old Fashion dopo aver passato la notte fuori con un gruppo di amici. Rischiò davvero tanto e per i suoi genitori, Simona e Stefano Bettarini, fu una tragica estate di paura e di terrore.

Romina Power si sente male sul palco: paura per Al Bano Carrisi –> LEGGI QUI

A sostenere che è stato tentato omicidio è il sostituto procuratore generale Giulio Benedetti nella requisitoria con cui alla Corte di Appello ha chiesto un lieve ritocco per un errore di calcolo della sentenza del gup. Il pg, come riporta l’Ansa, ha affermato che le coltellate penetranti inferte in prossimità degli organi vitali al ragazzo aggredito in un luogo poco illuminato e da un gruppo indeterminato di persone di cui ne sono state individuate solo quattro e delle quali uno armato, configura il tentato omicidio e dunque non una rissa come si diceva.