operazione mal di schiena
Una operazione definita di routine per rimuovere il mal di schiena rovina per sempre la vita di un uomo FOTO tuttomotoriweb

Mal di schiena operazione per un’ernia porta un uomo che soffriva di forti dolori a perdere per sempre l’uso delle gambe. Si indaga per malasanità.

Un grave mal di schiena che gli dava il tormento aveva spinto un uomo a sottoporsi ad una operazione. Tutta colpa di una ernia, che causava dolori molto forti ad un 39enne di professione giardiniere. Questi si era rivolto a degli specialisti dell’ospedale ‘Sacro Cuore Don Calabria’ di Negrar, in provincia di Verona, per poter svolgere un “intervento chirurgico di routine”, come gli era stato detto. Già all’indomani, una volta uscito dalla sala operatoria, l’uomo avrebbe potuto fare ritorno a casa, senza più mal di schiena. Ma qualcosa è andato storto e lui ha trascorso mesi all’interno della struttura. Per poi uscirne in sedia a rotelle. Infatti lo sfortunato protagonista di questa vicenda non potrà camminare mai più.

LEGGI ANCHE –> Sean Milliken morto | a Vite al Limite era arrivato a pesare 455 kg | FOTO

Mal di schiena operazione, si indaga su eventuali responsabilità dei dottori

Il paziente infatti ha perso l’utilizzo delle sue capacità motorie, e proprio subito dopo l’operazione che avrebbe dovuto risolvere ogni suo problema. Per quanto accaduto nel mese di marzo del 2018 il Tribunale di Verona ha iscritto cinque medici nel registro degli indagati. L’autorità ha anche disposto lo svolgimento di una perizia atta a ricostruire le fasi di quel che è avvenuto. Questo allo scopo di evidenziare eventuali responsabilità o leggerezze compiute dai dottori che hanno operato il paziente. In caso di risposta affermativa dei riscontri attualmente in corso a questa domanda, appare molto probabile lo svolgimento di un processo a carico dei professionisti indagati.

LEGGI ANCHE –> Studentessa ossessionata dal peso ritrovata senza vita: la morte rimane un mistero