Superbike, Delbianco annuncia la separazione dal team Althea

0
578
Alessandro Delbianco superbike
Alessandro Delbianco (Getty Images)

Alessandro Delbianco nel 2020 non correrà con il team Althea Racing, che lo ha fatto esordire nel campionato mondiale Superbike quest’anno. Futuro ancora da definire, ma oggi è stata annunciata la separazione.

Lo stesso pilota tramite un post sul proprio profilo ufficiale Facebook ha comunicato l’addio: «Con la conclusione del Campionato SBK 2019 termina il mio rapporto con Althea Racing. Ringrazio Genesio Bevilacqua per i due anni in cui abbiamo lavorato insieme e per l’opportunità concessami di partecipare al campionato SBK. Sono stati due anni intensi, di lavoro impegnativo, in cui non mi sono risparmiato e durante i quali ho fatto molta esperienza all’interno del team Althea. E’ giunto il momento di battere strade nuove e continuare il mio percorso di crescita».

Delbianco è grato a Genesio Bevilacqua, patron della squadra italiana che lo ha aveva già ingaggiato nel 2018 per correre nel campionato Superstock 1000. Poi la promozione nel Mondiale SBK, con dei risultati che non sono stati esaltanti sia per la poca esperienza del rider riminese che soprattutto per la scarsa competitività della Honda CBR1000RR.

Solamente due volte Delbianco è riuscito a centrare la top 10: nono posto in Gara 1 a Donington e decimo in Gara 1 a San Juan Villicum. 29 i punti totali conquistati da lui nella stagione 2019 e 18° posto finale nella classifica piloti WorldSBK.

Improbabile una permanenza del 22enne rider nella categoria. Ci sono pochissimi posti liberi e sembrano destinati ad altri colleghi. Immaginiamo che dovrà cambiare classe e sarà interessante vedere dove correrà nel 2020. Facciamo i nostri migliori auguri ad Alessandro per il suo futuro. Magari un giorno riuscirà a riconquistarsi una sella in Superbike.