bambino herpes
(foto dal web)

Treviso, ad una donna di origini africane è stato diagnosticato un tumore al seno in stadio avanzato quando la sua gravidanza era ormai inoltrata: ricoverata d’urgenza è riuscita, prima di morire, a dare alla luce il figlio che portava in grembo.

Una storia che ha commosso tutta l’equipe di medici che l’ha seguita, quella di una madre 39enne di origine africana morta dopo aver dato alla luce il figlio tanto desiderato. Alla donna, ormai a gravidanza inoltrata, era stato diagnosticato un tumore al seno in stadio avanzato tanto da rendere necessario il ricovero immediato. La 39enne dopo giorni di sofferenze ha dato alla luce il figlio che portava in grembo ed è deceduta.

Immenso il dolore dei medici che hanno accompagnato la donna nel tragico percorso. I sanitari dell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso si sono stretti attorno alla famiglia della 39enne, manifestando il proprio cordoglio per la perdita.

Leggi anche —> Bambino di tre anni caduto in un pozzo: arriva la tragica notizia

Treviso, madre di 39 anni malata di tumore al seno da alla luce il figlio e muore

Lo scorso 17 ottobre la donna di 39 anni, in procinto di diventare madre, si è recata presso l’ospedale Ca’ Foncello di Treviso ed è lì che ha scoperto la criticità del proprio quadro clinico. Immediatamente ricoverata nell’Unità Operativa di OstetriciaGinecologia, riporta la redazione di Tribuna Treviso, è morta pochi giorni dopo, non prima di aver dato alla luce il suo bambino. La giovane madre è deceduta intorno all’1:05 della notte a cavallo tra sabato 26 e domenica 27 ottobre. Il piccolo che al momento della nascita, riporta Tribuna di Treviso, pesava solo 1,4 Kg, è stato immediatamente trasportato in Patologia Neonatale.

La triste vicenda ha commosso tutte le équipe di medici che hanno seguito la donna: quella di Ostetricia-Ginecologia, di Patologia Neonatale, della Breast Unit e quella di Oncologia e Rianimazione. A commentare la notizia, riporta la redazione di Tribuna Treviso, il primario Busato: “Ci siamo stretti tutti attorno a questa mamma, che fino alla fine ha lottato con grande coraggio, e alla sua famiglia cui vanno le nostre più sentite condoglianze“.

Leggi anche —> Omicidio Luca Sacchi: ritrovato lo zaino della fidanzata sul Gra