Sparatoria ad una festa universitaria: morti e feriti

Uccisa dalla polizia
Polizia statunitense (foto dal web)

In una sparatoria consumatasi ad una festa universitaria in Texas due persone sono state uccise e 14 sono rimaste ferite da un killer ancora in fuga.

Ennesima sparatoria negli Stati Uniti. È accaduto intorno a mezzanotte di domenica all’interno del campus universitario di Greenville, in Texas, dove si stava svolgendo una festa a cui avrebbero preso parte circa 750 studenti. Un uomo, secondo quanto riportato dai media statunitensi e dalla redazione di Rai News, avrebbe aperto il fuoco sui partecipanti uccidendone due e ferendone 14. Le autorità locali giunte sul posto stanno indagando su quanto accaduto ed hanno fatto scattare la caccia all’uomo per individuare il killer che dopo la sparatoria si è dato alla fuga.

Texas, sparatoria ad una festa universitaria: due morti e 14 feriti, il killer ancora in fuga

Due morti e 14 feriti, questo il tragico bilancio dell’ennesima sparatoria registratasi negli Stati Uniti. La tragedia si è consumata durante una festa universitaria che si stava svolgendo domenica notte presso il campus universitario di Greenville, città a circa 80 chilometri da Dallas, a cui avevano preso parte circa 750 persone. Secondo una prima ricostruzione riportata dalla stampa locale e dalla redazione di Rai News, un uomo sarebbe entrato all’interno di una sala del Party Value, dove si stavano svolgendo i festeggiamenti per l’inizio dell’anno accademico del Texas A&M University Commerce, ed ha aperto il fuoco per poi darsi alla fuga. Sul posto sono arrivate decine di ambulanze che hanno prestato soccorso ai feriti e le forze dell’ordine che stanno ancora cercando il killer, datosi alla fuga dopo la sparatoria. Come riportato da Rai News, l’ufficio dello sceriffo della contea di Hunt County che si sta occupando delle indagini, ha precisato che l’evento era stato organizzato non dall’università, ma da una confraternita. Non si conoscono le motivazioni della sparatoria e l’identità del sicario che ha aperto il fuoco. La Texas A&M University-Commerce ha commentato quanto accaduto: “I nostri pensieri -riporta Rai Newse le nostre preghiere sono per le vittime, le famiglie e gli amici di coloro che sono stati colpiti dalla sparatoria di Greenville

Leggi anche —> Drammatico impatto sulla provinciale: travolti padre e figlia