Omicidio Luca Sacchi: “Non è la storia di due poveri ragazzi scippati”

0
659
Luca Sacchi
Luca Sacchi (foto dal web)

Il Capo della Polizia Franco Gabrielli è intervenuto sull’omicidio di Luca Sacchi, il ragazzo ucciso da un colpo di pistola martedì scorso a Roma mentre era con la fidanzata.

Proseguono le indagini sull’omicidio di Luca Sacchi, il ragazzo di 24 anni ucciso a Roma nella serata di martedì scorso raggiunto alla testa da un colpo di pistola. Per l’omicidio sono stati arrestati due ragazzi di 21 anni di San Basilio ritenuti responsabili dell’omicidio del giovane personal trainer e della rapina ai danni del ragazzo e della sua fidanzata Anastasia Kylemnyk. In merito a quanto accaduto ha parlato il Capo della Polizia Franco Gabrielli che ha rilasciato alcune dichiarazioni.

Omicidio Luca Sacchi, il Capo della Polizia Franco Gabrielli: “Soddisfatto della risposta di forze di polizia, che hanno operato senza gelosie

Gli accertamenti che l’autorità giudiziaria disvelerà, quando riterrà opportuno, non ci raccontano la storia di due poveri ragazzi scippati. Lo dico tenendo sempre ben presente, non vorrei essere equivocato, che stiamo parlando della morte di un ragazzo di 24 anni“. Così il Capo della Polizia Franco Gabrielli ha commentato l’omicidio di Luca Sacchi, il personal trainer di 24 anni ucciso a Roma martedì sera, mentre era in compagnia della fidanzata, con un colpo di pistola alla testa esploso da uno dei due malviventi che avevano provato a rapinare la coppia. Attualmente, come riportato da Fanpage, l’ipotesi più accreditata che stanno seguendo gli inquirenti sarebbe quella di uno scambio di droga finito male. Gabrielli ha poi parlato della collaborazione con le forze dell’ordine dei familiari di uno dei ragazzi arrestati, due giovani 21enni: “Da un lato – riporta Fanpagesono particolarmente soddisfatto della risposta di forze di polizia, che hanno operato senza gelosie, dall’altro non posso non notare, con un certo sollievo, che questa vicenda, sotto il profilo dell’accertamento delle responsabilità, ha visto coinvolta la stessa famiglia di uno degli autori di questo efferato gesto. Dal mio punto di vista significa che forse non siamo poi messi così male in questa città“. Il Capo della Polizia ha poi parlato della situazione della Capitale, teatro dell’omicidio: “Che Roma abbia i suoi problemi credo che nessuno lo disconosca, ma arrivare a rappresentare la nostra capitale come Gotham City…“.

Leggi anche —> Il fidanzato si suicida e non regge al dolore: il gesto estremo di una 15enne