Leclerc promette: “Mi giocherò tutto alla prima curva”

0
127
Charles Leclerc (Getty Images)

F1 | Leclerc promette: “Mi giocherò tutto alla prima curva”

E probabile che alla vigilia della sessione si immaginassero in posizione diversa, ovvero primo e secondo. Ed invece il duo della Ferrari si è dovuto accontentare della piazza d’onore e della terza.

Onesto abbastanza da ammetterlo, Charles Leclerc, che all’Hermanos Rodgriguez scatterà al fianco di Verstappen, si è dichiarato abbastanza sorpreso dalla prestazione della Red Bull.

Anche se sapevo che la scuderia austriaca fosse forte su questo circuito, non mi aspettavo una performance del genere da parte sua“, ha affermato il monegasco prima di passare ad analizzare il proprio turno. “Il primo giro è stato piuttosto buono, poi però ho voluto aggiungere carico sul davanti e nel secondo tentativo ho perso qualcosa nell’ultimo settore. In ogni caso, malgrado la competitività di Max anche nei long run di venerdì resto fiducioso visto che la corsa è lunga“.

Considerata la difficoltà di sorpasso il #16 ha ammesso di fare affidamento sullo start: “Mi giocherò tutto alla prima curva“. Quindi, incalzato sul tema scia, il vincitore di Spa e Monza ha sostenuto: “Il problema non si pone perché scatto secondo, tuttavia cercherò di sfruttare quella di Max“.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Ugualmente ottimista anche Sebastian Vettel.Ho sbagliato nel mio primo giro e pensavo di migliorarmi in quello successivo, ma c’è stato l’incidente di Bottas e ho dovuto rallentare per la doppia bandiera gialla.  Nel complesso però sono soddisfatto“, ha detto, snocciolando in seguito i punti critici di un GP in altura. “Come tutti i nostri avversari inizieremo con le medie, ciò significa che dovremo dimostrarci bravi a gestire le gomme, cosa che qui è abbastanza complicata. Inoltre dovremo assicurarci di non patire surriscaldamenti, in particolare a livello di freni“.

Per chiudere, chiamato a decretare i favoriti il #5 è apparso sicuro: “Noi e le Red Bull, ma non escluderei neppure le Mercedes“.

Chiara Rainis