krummenacher caricasulo cluzel
Randy Krummenacher, Jules Cluzel e Federico Caricasulo (foto WorldSBK)

Si è concluso il combattuto campionato mondiale Supersport 2019. In Qatar è andata in scena la gara finale di una stagione nella quale le emozioni non sono mancate.

La vittoria della corsa è andata a Lucas Mahias, pilota del team Puccetti Racing Kawasaki. Il francese sul traguardo ha preceduto le Yamaha di Jules Cluzel e Isaac Vinales. Ma la notizia più importante di oggi è che il titolo è stato conquistato da Randy Krummenacher, giunto quinto dietro al rivale e compagno nel team Evan Bros Yamaha, ovvero Federico Caricasulo.

Lo svizzero arrivava all’appuntamento di Losail con 8 punti di vantaggio sull’italiano e chiude con 5 un campionato. Caricasulo era partito dalla pole position, ma sia lui che Krummenacher al via hanno perso delle posizioni. Non sono riusciti a recuperare sul gruppo di testa e dunque non sono saliti sul podio.

Anche Cluzel era matematicamente in corsa per il titolo Supersport 2019, ma con i suoi 22 punti di svantaggio serviva un’impresa quasi impossibile. Doveva vincere e sperare nel patatrac di entrambi gli altri due contendenti. Krummenacher ha potuto gestire e conquistare il Mondiale. Tra l’altro, questa è sua ultima gara nella squadra Evan Bros dato che nel 2020 dovrebbe correre nel team MV Agusta. Invece Caricasulo verrà promosso in Superbike con la formazione GRT Yamaha.

Nella gara di oggi in Qatar da segnalare il sesto posto di Corentin Perolari, che era stato nel gruppo di testa e poi si è staccato. Dietro di lui Raffaele De Rosa, Hikari Okubo, Kyle Smitch e Ayrton Badovini a completare la top 10.

classifica supersport
Classifica gara Supersport in Qatar