Sono 39 i morti a bordo del “tir della morte”: una donna cerca tra le vittime la propria figlia, che le ha inviato il suo ultimo messaggio.

tir della morte

Una famiglia in Vietnam teme che una delle 39 persone trovate morte nel container frigorifero di un tir nell’Essex, questa settimana, sia la loro figlia.

La famiglia della ragazza, Pham Thi Tra My, ha reso noto il suo ultimo, devastante messaggio di testo nella speranza che questo aiuti le autorità ad identificarla.

Tir della morte: l’ultimo, straziante messaggio di una 26enne alla madre

Il messaggio, tradotto in inglese da un conoscente di famiglia e pubblicato dal The Guardian, è stato ricevuto alle 4.28 di mercoledì mattina in Vietnam. Erano le 22.28 nel Regno Unito, quando il tir che trasportava le vittime era in transito e solo quattro ore prima che l’ambulanza fosse chiamata e che i corpi fossero stati scoperti.

Nei messaggi del contatto memorizzato come “figlia”, Pham ha scritto: “Mi dispiace mamma. Il mio viaggio all’estero non è riuscito. Mamma ti voglio tanto bene! Sto morendo perché non riesco a respirare … Vengo da Nghen, Can Loc, Ha Tinh, Vietnam … Mi dispiace, mamma. ” Un messaggio è stato cancellato perché menzionava l’indirizzo della famiglia.

Pham, oltre a dire addio alla madre, ha cercato di lasciare il suo indirizzo a chi avesse identificato il suo corpo per poter contattare i suoi genitori.

La BBC ha riferito che la famiglia di Pham ha dovuto pagare 30.000 sterline ai trafficanti per il suo viaggio nel Regno Unito. I 39 migranti erano tutti asiatici. Altre due famiglie vietnamite hanno parenti dispersi, un uomo di 26 anni e una donna di 19 anni.

Il fratello della diciannovenne ha detto alla BBC che la ragazza lo ha chiamato martedì per dire che stava entrando in un container e che avrebbe spento il telefono per evitare di essere individuata. Da allora non avevano più avuto sue notizie e i trafficanti avevano restituito il denaro alla famiglia. Avevano ricevuto dei soldi indietro anche i parenti del 26enne, con il quale viaggiava la ragazza.

Potrebbe interessarti anche: Spray al peperoncino in stazione: diverse persone intossicate, tra cui alcuni bambini

Teresa Franco