Andrea Iannone sfiora l'investimento di un canguro nelle prove libere del Gran Premio d'Australia 2019 di MotoGP a Phillip Island (Fotogramma dal video sul profilo ufficiale della MotoGP su Twitter)
Andrea Iannone sfiora l’investimento di un canguro nelle prove libere del Gran Premio d’Australia 2019 di MotoGP a Phillip Island (Fotogramma dal video sul profilo ufficiale della MotoGP su Twitter)

MotoGP | Brivido Andrea Iannone: per poco non investe… un canguro (VIDEO)

Si è conclusa con una scena potenzialmente pericolosa ma davvero incredibile la prima giornata del Gran Premio d’Australia per Andrea Iannone. Il pilota della Aprilia stava finendo la sessione supplementare di prove libere richiesta dalla Michelin per sperimentare la costruzione di gomme per il 2020, quando si è visto tagliare la strada da un invasore di pista davvero insolito: un canguro.

Un animale familiare in quelle terre, ma che non ci si aspetta certo di ritrovare sul circuito di Phillip Island. Per fortuna in quel momento il Maniaco stava rallentando per rientrare ai box con la sua Aprilia e quindi è riuscito ad evitare l’animale, ma questo non ha tolto nulla alla curiosità dell’episodio. Anche perché per il pilota di Vasto si tratta della seconda volta: nel 2015, sempre sul tracciato australiano, colpì un gabbiano, stavolta in gara.

Iannone e l’Aprilia in crescita

Il venerdì è comunque andato in archivio con un bilancio positivo per Iannone, che ha chiuso questi 20 minuti supplementari (ovviamente non validi ai fini della classifica) al secondo posto dietro al solo Marquez. Nei turni ufficiali ha ottenuto invece la tredicesima posizione, mostrandosi comunque in netta ripresa e ottimista in vista del prosieguo del weekend di gara.

“Oggi ho avuto sensazioni decisamente positive”, spiega Andrea. “Peccato non essere riusciti a fare un buon giro veloce ma abbiamo preferito lavorare su una moto con un assetto piuttosto diverso. Sono comunque piuttosto tranquillo e fiducioso, dobbiamo mettere insieme alcune idee per migliorare ma penso che questo possa essere un buon weekend per noi. Nella sessione aggiuntiva ho utilizzato la moto che mi piaceva di più e devo dire che i nuovi pneumatici ci aiutano molto, è un segnale importante ma ora pensiamo a finire al meglio questa stagione”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Il suo compagno di squadra Aleix Espargarò si è piazzato decimo e, provvisoriamente, è qualificato direttamente per la corsa alla pole position: “Questa mattina ho sofferto sul bagnato ma è stato importante perché fortunatamente abbiamo fatto molti giri che ci permetteranno di configurare meglio l’elettronica nel caso ci dovessero essere altre sessioni con pioggia. Sull’asciutto sono stato più competitivo anche se le condizioni, con vento e temperatura bassa, non erano facili ma sono riuscito a entrare nella top 10 ed è sempre un risultato importante”.