Superbike, per Redding test a Valencia. E Bradl prova la nuova Honda

redding scott ducati
Scott Redding (foto Instagram)

Il campionato mondiale Superbike 2019 si concluderà in questi giorni con il round in Qatar, ma c’è chi già lavora al 2020. In particolare Ducati e Honda.

Scott Redding, fresco vincitore del titolo BSB e futuro pilota del team Aruba Racing, è a Valencia per due giorni di test sulla Panigale V4 R in configurazione WorldSBK. Infatti, nella British Superbike il regolamento tecnico è diverso e dunque la moto risulta differente nella guida. Il 26enne inglese deve prendere confidenza con la centralina Magneti Marelli e con la presenza di maggiori controlli elettronici.

Per Redding anche l’occasione di testare alcune novità che Ducati vuole portare nel 2020. Comunque prima di fine anno ci saranno altre occasioni. Il 13-14 novembre ad Aragon è in programma il test ufficiale Superbike che vedrà protagonista per la prima volta Scott assieme a tutti gli altri piloti del campionato. Si tornerà poi a girare dal 27 al 29 novembre a Jerez de la Frontera.

E a proposito di test, in Giappone si lavora sodo per presentare sulla griglia di partenza 2020 una Honda competitiva. La casa di Tokio in occasione dell’EICMA 2019 a Milano mostrerà al mondo ufficialmente la nuova CBR 1000 RR Fireblade. Oggi sui social network sono circolate immagini di Stefan Bradl in azione sul circuito di Suzuka con la nuova moto.

Non sono ancora noti i dettagli tecnici, ma la nuova Honda dovrebbe essere una quattro cilindri in linea e non una V4 come ipotizzava qualcuno. Dalle foto appare un mezzo molto compatto. Si notano le appendici aerodinamiche. Forcellone e scaricano sono diversi rispetto alla CBR 1000 RR Fireblade attuale. Il telaio, invece, sembra abbastanza simile.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Day 1 😍🚂

Un post condiviso da Reddingpower (@reddingpower) in data: