Luca Carboni: “ho perso parenti e amici per le malattie cardiache”

luca carboni

Luca Carboni, testimoniale per la prevenzione delle malattie cardiache, svela: “ho perso parenti e amici per problemi legati al cuore”.

Luca Carboni mette la propria immagine a disposizione della campagna Il battito del cuore, promossa da Bayer che ha lo scopo di sensibilizzare sulle malattie cardiovascolari. Testimonial della precedente edizione, l’artista bolognese ha deciso di ripetere l’esperienza avendo perso parenti e amici per problemi legati al cuore.

Luca Carboni: “faccio prevenzione perchè ho perso parenti e amici per problemi legati al cuore”

Sensibilizzare la popolazione sulle malattie cardiovascolari e indurla a sottoporsi a controlli periodici per evitare rischi e malattie. Come riporta Ok – Salute, secondo i dati riportati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità sono circa sei milioni gli italiani a rischio di malattie cardiovascolari. Nel 2014 nel nostro Paese si sono verificati oltre 220.000 decessi per patologie cerebro-cardiovascolari, come ictus e infarti.

La campagna lanciata da Bayer mira a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione. Campagna di cui Luca Carboni ha deciso di essere nuovamente testimonial avendo perso amici e parenti per malattie cardiovascolari.

«Per accendere i riflettori su un tema così delicato abbiamo fatto incontrare alcuni dei migliori camici bianchi con il mondo della musica: quello che ne è uscito è un lavoro esplosivo, che mi rende orgoglioso di aver preso parte a questa campagna per il secondo anno consecutivo» ha spiegato Carboni in esclusiva ai microfoni di OK Salute.