Superbike, Rea: “2019 da sogno, ora vogliamo il titolo costruttori”

0
59
jonathan rea superbike
Jonathan Rea (Getty Images)

Jonathan Rea sta chiudendo un altro campionato mondiale Superbike con il titolo, il quinto consecutivo. Il nord-irlandese ha dovuto sudarselo più del previsto, dato l’avvio di stagione fenomenale di Alvaro Bautista, ma alla fine ha prevalso nuovamente.

In Qatar a Johnny non mancheranno le motivazioni per vincere. Infatti, in palio c’è ancora il titolo costruttori 2019 e Kawasaki ovviamente lo vuole conquistare. La classifica vede attualmente la casa di Akashi a quota 611 punti, contro i 574 di Ducati. Un vantaggio ampio, però sul circuito di Losail non bisognerà abbassare la guardia. La pista, considerando il lungo rettilineo principale, può favorire la Panigale V4 R.

Superbike 2019, Jonathan Rea carico per il round in Qatar

Jonathan Rea al sito ufficiale della Kawasaki si è detto carico in vista dell’appuntamento in Qatar, che scatta già domani con i primi due turni di prove libere Superbike: «Non posso credere che sia la fine di un’altra stagione. Siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo di vincere il titolo piloti nel round di Magny Cours, ma c’è ancora molto da giocare in questo fine settimana. Stiamo cercando di portare a casa il titolo costruttori per Kawasaki. È bello avere questi obiettivi in un circuito che adoro davvero».

Il cinque volte campione del mondo SBK auspica di conquistare un ottimo risultato sul circuito di Losail, atto conclusivo di un 2019 ricco di soddisfazioni per lui e il team Kawasaki: «Lavoreremo per massimizzare il potenziale del Ninja ZX-10RR. Il nostro obiettivo è semplice: uscire e vincere alcune gare per terminare la stagione al massimo. È stata una vera stagione da sogno e non vedo davvero l’ora di gareggiare a Losail».