Fedez Daniela Martani, lei offese il cantante e la Ferragni: “Se è sui social si può”

0
161
Fedez Daniela Martani
La polemica Fedez Daniela Martani finisce con una decisione che fa discutere FOTO tuttomotoriweb

La polemica Fedez Daniela Martani termina in maniera controversa dopo la scelta comunicata dal tribunale. L’ex gieffina insultò il cantante e la moglie.

La querelle Fedez Daniela Martani si chiude con una decisione che fa discutere. La Procura di Roma ha infatti archiviato la denuncia per diffamazione sporta dal cantante nei confronti dell’ex concorrente del ‘Grande Fratello’ nell’edizione 2009. La donna si scagliò contro Fedez e Chiara Ferragni un anno fa su Twitter. “Io ve lo dico da anni che sono due idioti palloni gonfiati irrispettosi della vita delle persone e degli animali. Per far parlare di loro non sanno più cosa inventarsi. Fare una festa a casa era troppo normale altrimenti chi glieli mette i like”. Il riferimento è alla festa di compleanno organizzata dalla Ferragni a suo marito giusto un anno fa e che ebbe luogo all’interno di un supermercato nel cuore della notte. L’evento fu sponsorizzato dalla stessa catena di distribuzione proprietaria del punto vendita. Ma questo evento venne ritenuto di cattivo gusto per via dello spreco di cibo riscontrato nei festeggiamenti, con una ‘battaglia di cavoli’ ed altri alimenti tra i festeggiati.

LEGGI ANCHE –> Cuocere la pasta, lo abbiamo sempre fatto nel modo sbagliato

Fedez Daniela Martani, “Scelta del tribunale assurda”

Ad ogni modo, Fedez aveva querelato Daniela Martani per quelle parole. Tra l’altro lei più volte si era mostrata assai critica nei confronti di Chiara Ferragni e del suo apparire in pubblico con pellicce vere. La Procura ora ha archiviato il procedimento sostenendo in pratica che gli insulti sui social network non hanno valenza in quanto “sprovvisti della credibilità necessaria atta a screditare la reputazione altrui. I social network sono un mezzo per sfogare la propria frustrazione in alcuni casi. E nella fattispecie, parole ed espressioni anche denigratorie e scurrili sono da ritenere come prive di reale significato offensivo”. I legali di Fedez non ci stanno e semmai sostengono il contrario. “Visto che in milioni di persone accedono ai vari Instagram, Facebook e Twitter, è gravissimo che una persona insulti un’altra a mezzo social. Così si rischia di trasformare i luoghi di interazione sul web in una zona franca dove chiunque può fare il bello e il cattivo tempo”. Anche gli utenti sono spaccati su questa sentenza.

LEGGI ANCHE –> Dolore al fianco destro, o sinistro: quando preoccuparsi davvero