Punisce il figlio rovesciandogli acqua bollente sulla testa: arrestata giovane madre

bambino
(foto dal web)

Una madre di 29 anni è stata arrestata dalla polizia negli Stati Uniti accusata di aver rovesciato una pentola d’acqua bollente sulla testa del figlio per punirlo dopo che aveva fatto pipì sul tappeto.

Una giovane madre di 29 anni è stata arrestata a Newark, città nel New Jersey, Stati Uniti accusata di maltrattamenti e violenze ai danni del figlio di soli tre anni. Secondo quanto ricostruito dalle autorità locali, il piccolo da mesi avrebbe subito sevizie e percosse di ogni genere. In un’occasione la madre avrebbe rovesciato in testa al piccolo una pentola d’acqua bollente per punirlo dopo che quest’ultimo aveva fatto pipì sul tappeto. Insieme alla donna sono stati arrestati dalla polizia statunitense anche i cinque coinquilini che abitavano con la donna, i quali adesso sarebbero in attesa di giudizio.

Leggi anche —> Auto con giovanissimi ragazzi a bordo si schianta nella notte: tragico il bilancio

Usa, rovescia acqua bollente sul figlio per punirlo: arrestata giovane madre 29enne

La polizia statunitense ha arrestato una madre 29enne Patricia Buchan accusata di aver maltrattato il figlio di soli 3 anni. La donna, secondo quanto riportato dalla redazione del tabloid britannico The Mirror, ha ammesso agli inquirenti di aver punito il figlio perché aveva fatto la pipì sul tappeto rovesciandogli una pentola d’acqua bollente sulla testa. All’epoca dei fatti, la 29enne era incinta e per mettere in atto la punizione ha chiesto ai suoi coinquilini di spogliare il figlio per poi ustionarlo con l’acqua bollente. In casa con la 29enne, come riporta The Mirror, vivevano altre 5 persone con altrettanti bambini tenuti in condizioni pessime, tanto che la polizia ha definito l’appartamento a Newark, nel New Jersey, come una casa degli orrori. Oltre a Patricia Buchan, la polizia ha arrestato anche gli altri coinquilini che adesso sarebbero in attesa di giudizio. Il bambino, che avrebbe subito da mesi violenze e percosse di ogni genere, è stato curato dai medici e adesso si è ripreso. Gli altri minori che vivevano nella casa, come riporta The Mirror, sono stati affidati ai servizi sociali.

Leggi anche —> Violenta ondata di maltempo: frane, allagamenti e sfollati