Mini Cooper SE al Nurburgring per battere un record incredibile

(Image by Motor1)

Il Nürburgring Nordschleife è noto per essere uno dei circuiti più lunghi e difficili del mondo.

Il tre volte campione del mondo di Formula 1 Jackie Stewart ha etichettato la pista come “Green Hell” (Inferno Verde n.d.r.). Mentre alla Nordschleife molte case automobilistiche si sono impegnate per raggiungere tempi record sul giro con i loro veicoli, la Mini vuole raggiungere un altro tipo di record.

Mini vuole girare tra i pericolosi 73 giri della pista lunga 20,8 km senza mai toccare i freni. Questo record non è così impegnativo come sembra. Il veicolo che si propone di raggiungere il record è la nuova Mini Cooper SE completamente elettrica, dotata di un innovativo sistema di frenata rigenerativa. In breve, si tratta di un sistema a due modalità che permette al guidatore di regolare la decelerazione che si ottiene sollevando il pedale del gas.

L’impostazione di frenata rigenerativa standard è abbastanza buona da fornire 0,19 g di decelerazione, mentre l’impostazione di recupero morbido fornisce 0,11 g. Questo potrebbe non sembrare una grande forza frenante, ma Mini dice che “il livello di rigenerazione dell’energia frenante e quindi anche la decelerazione può essere armonizzata con lo stile di guida e per adattarsi al profilo della pista”. I piloti possono utilizzare una frenata più rigenerativa per le curve come il Karussell, e meno per le sezioni più fluide come il Flugplatz.

Oltre a gestire le prestazioni con i vari livelli di recupero in frenata, è importante anche un uso efficiente della potenza elettrica della Mini. In questo modo, la modalità verde + disponibile sul SE spegne i sedili riscaldati e l’aria condizionata per risparmiare ulteriormente energia, energia che sarà preziosa su lunghi tratti di pista come Döttinger Höhe.