Caffè a stomaco vuoto, i rischi per l’organismo

0
2005
Caffè a stomaco vuoto
Bere caffè a stomaco vuoto può comportare delle controindicazioni – FOTO: istock 

Bere caffè a stomaco vuoto è un’abitudine non propriamente sana, ecco che cosa accade al nostro organismo e quali sono i rischi

E’ tra le nostre abitudini principali bere una o più tazze di caffè, per darci la carica e affrontare bene la giornata, anche più di una volta al giorno. Ma bere caffè a stomaco vuoto può causare dei rischi al nostro organismo. Secondo uno studio condotto dal medico Adam Simon, infatti, e confermato da Nitin Makadia, il caffè produce acido cloridico, che causa danni alla mucosa gastrica. Se bevuto ripetutamente a stomaco vuoto, questo può dare dei problemi. L’acido cloridrico viene rilasciato poco prima di consumare un pasto. Non solo. In questo modo aumenta anche il livello di cortisolo del corpo, ormone responsabile della risposta immunitaria, del metabolismo e della risposta dell’organismo allo stress. Insomma, chi beve spesso caffè a stomaco vuoto è maggiormente a rischio di cambiamenti dell’umore e dell’aumento di acidità nello stomaco, creando bruciori e nei casi più gravi ulcere gastriche. In particolare l’acidità si correla a stati di ansia e depressione, creando poi situazioni sintomatiche simili agli attacchi di panico. I suggerimenti sono: bere due bicchieri d’acqua a temperatura ambiente e fare una abbondante colazione. Evitare di bere latte prima del caffè, la produzione di acido cloridrico non risulterebbe infatti bloccata.