Superbike, ufficiale: team GRT Yamaha con Caricasulo e Gerloff nel 2020

0
95
CARICASULO CONTI
Filippo Conti e Federico Caricasulo (foto GRT Yamaha)

Il team GRT Yamaha ripartirà da due piloti giovani nel campionato Superbike 2020. Oggi sono stati annunciati gli ingaggi di Federico Caricasulo e Garrett Gerloff. Sostituiranno Marco Melandri e Sandro Cortese.

La notizia era già nell’aria da alcune settimane e oggi è diventata ufficiale. E’ stato anche comunicato che la squadra diretta da Filippo Conti e Mirko Giansanti l’anno prossimo si chiamerà GRT Yamaha WorldSBK Junior Team. La struttura italiana sarà utilizzata per il lancio di giovani talenti nel campionato mondiale SBK.

Superbike 2020, Caricasulo e Gerloff nel team GRT Yamaha

Il 23enne Federico Caricasulo è uno dei protagonisti del campionato mondiale Supersport e sta contendendo il titolo al compagno Randy Krummenacher. Queste le sue parole sul suo futuro nel team GRT Yamaha: «Per me questo è un sogno diventato realtà. Avere la possibilità di fare un passo nel WorldSBK è già fantastico, ma avere l’opportunità di farlo con Yamaha e in un team che conosco bene è semplicemente incredibile. Sono cresciuto come pilota nel team GRT Yamaha, quindi sono entusiasta di tornarci e iniziare questa nuova avventura. Comunque ora devo concentrarmi sulla gara finale della stagione nella classe Supersport. Sono secondo in campionato, a soli otto punti dal leader, quindi è ancora tutto da giocare. Niente mi renderebbe più felice di passare al WorldSBK come Campione del mondo in carica della Supersport».

In Qatar andrà in scena l’atto finale del campionato mondiale Superbike e di quello Supersport. Invece il campionato MotoAmerica, da dove proviene Garrett Gerloff, è già concluso. Il 24enne pilota americano ha chiuso col terzo posto, dietro al compagno Cameron Beaubier e a Toni Elias.

Pure lui è carico per il 2020: «Voglio iniziare ringraziando Yamaha Motor USA per tutto quello che hanno fatto per me, per avermi ingaggiato tanti anni fa e avermi dato fiducia. Non sarei dove sono ora nella mia carriera senza il loro aiuto. Sono davvero entusiasta di dire che continuerò nella famiglia Yamaha per il 2020, questa volta con il GRT Yamaha WorldSBK Junior Team. Non vedo davvero l’ora di rappresentare l’America all’estero. È qualcosa che ho sempre sognato di fare e qualcosa per cui mi sono preparato, sono pronto. Voglio anche ringraziare molto Ben Spies per avermi aiutato negli ultimi mesi. Ho molti obiettivi che voglio raggiungere il prossimo anno e so che con l’aiuto del team e la Yamaha R1 avrò una grande opportunità per raggiungerli. So che non sarà facile, ma non mi arrendo mai».