Maltempo, tempeste e nubifragi inondano numerose città: allerta massima

0
101
(foto dal web)

Nella notte di oggi, lunedì 21 ottobre, si sono abbattuti forti temporali su Liguria, Piemonte e Lombardia: il maltempo è stato causato dalla forte perturbazione che, in questo momento, staziona sull’Europa centrale.

Un nubifragio, temporali sparsi e raffiche di vento oltre i 118 chilometri orari, queste le condizioni meteorologiche registrate nella notte su Liguria, Piemonte e Lombardia. Una forte perturbazione allocata sull’Europa centrale ha messo in ginocchio l’Italia settentrionale che adesso si trova a dover fronteggiare un’emergenza.

Maltempo al Nord: Lombardia e Liguria devastate

La perturbazione che continua a stazionare sull’Europa centrale nelle ultime ore ha letteralmente messo in ginocchio l’Italia settentrionale. Poco prima dell’alba in Liguria un forte temporale si è abbattuto sulla riviera di Ponente per poi spostarsi rapidamente su tutta la costa: si sono registrate copiose piogge accompagnate da fulmini e raffiche di vento arrivate a toccare i 118 chilometri all’ora. Intorno alle 5, riporta l’Ansa, una tempesta, invece, si è abbattuta su Genova e Savona, dove la Protezione Civile ha indetto lo stato d’allerta meteo rosso. In numerosi casi si è reso necessario l’intervento dei Vigli del Fuoco, soprattutto a causa delle numerose frane. Grandi disagi anche nella provincia di Imperia, precisamente ad Oneglia; l’acqua ha allagato il piano terra del Tribunale rendendo impraticabili le aule di giustizia e l’ufficio postale di Via Spontone, riporta l’Ansa, è stata chiuso a causa della caduta di alcuni calcinacci dal soffitto. La perturbazione si sta spostando, al momento nel Tigullio, ma nella zona di levante ed in quella di Ponente l’allerta resta arancione. Sarebbero oltre 20mila i fulmini caduti nel Mar Ligure durante la notte.

Lombardia: Milano a rischio inondazione

Stando a quanto riportato dall’Ansa, la città metropolitana di Milano sarebbe a rischio inondazione: il nubifragio abbattutosi sul capoluogo lombardo durante la notte avrebbe innalzato drasticamente il livello del fiume Seveso mettendo a rischio le zone di viale Zara e piazzale Istria. Numerosi, anche in questo caso, gli interventi dei Vigili del Fuoco chiamati per contenere i danni da allagamento in sottopassi e scantinati. A risentire del meteo avverso anche la circolazione: le auto procedono a passo d’uomo e le code lungo le strade più trafficate aumentano.

In mattinata disagi anche per pendolari e studenti, considerata la momentanea interruzione della linea metropolitana Verde, causata però non dal maltempo ma da un treno che ha riscontrato alcuni problemi alla stazione Gioia.

Leggi anche —> Pasta secca italiana ritirata dal mercato: presenza di insetti al suo interno