Jump Bike Sharing
Jump Bike Sharing (image by Facebook)

Roma è stata scelta da Uber come prima città italiana per lanciare nel nostro Paese il servizio bike sharing Jump. Un servizio che prevede l’inserimento di 2.800 biciclette che possono essere utilizzate per gli spostamenti all’interno della capitale con sistemi anti vandalismo per contenere furti e deterioramenti dei veicoli. Durante la mattinata, alla presenza della sindaca Virginia Raggi, sono state presentate le bici che ora saranno a disposizione degli utenti all’interno della capitale. Ci sarà un sistema GPS che consentirà di controllare la posizione delle bici così come sistemi di blocco in caso di utilizzo non idoneo del veicolo. Al momento sono state portate a Roma 700 biciclette ma l’obiettivo di Uber è quello di arrivare a 2.800.

Per tutte le informazioni sulle novità delle auto e moto CLICCA QUI

Jump, il servizio bike sharing di Uber a Roma

Bici che avranno un sistema di pedalata assistita che permetterà di arrivare ad una velocità massima di circa 25 km/h e che rende meno stressante il tragitto in città. Un servizio di noleggio di bici che permetterà di diminuire l’inquinamento per le strade ed ai cittadini di potersi spostare in totale autonomia a prezzi contenuti all’interno della capitale. Questo il tweet della sindaca Virginia Raggi.