Giorgia Meloni e la frase sussurrata a Salvini: dissapori nel centrodestra

0
612
Giorgia Meloni, Silvio Berlusconi e Matteo Salvini
Giorgia Meloni, Silvio Berlusconi e Matteo Salvini (Getty Images)

Sabato 19 ottobre in Piazza San Giovanni a Roma si è radunato l’elettorato di centrodestra, prendendo parte all’evento denominato l’orgoglio Italiano: una frase di Giorgia Meloni sussurrata a Matteo Salvini avrebbe però creato delle tensioni.

Sabato 19 ottobre in Piazza San Giovanni a Roma si è radunato l’elettorato di centrodestra, prendendo parte all’evento denominato l’Orgoglio Italiano. I leader di Lega (Matteo Salvini), Fratelli d’Italia (Giorgia Meloni) e Forza Italia (Silvio Berlusconi) si sono ritrovati come tempo fa a dividersi un palco e a presentare ai partecipanti alla manifestazione una coalizione compatta che pareva essersi irrimediabilmente sciolta dopo le scorse elezioni. Ma i dissapori tra gli schieramenti sono riemersi: Giorgia Meloni avrebbe sussurrato una frase al leader del Carroccio non gradita, riporta Francesco Verderami sul Corriere della Sera.

Leggi anche —> Chef Rubio contro l’Orgoglio Italiano, il web insorge: “Sei tu a fomentare il razzismo”

Giorgia Meloni vuole essere protagonista: sussurrata a Salvini frase non gradita

Una frase sussurrata da Giorgia Meloni a Matteo Salvini sarebbe stata l’unica nota stonata all’interno di un concerto organizzato per ribadire la Réunion dello schieramento di centrodestra. La leader di Fratelli d’Italia sul palco non come ospite ma da protagonista si sarebbe lasciata andare ad un velenoso commento nei confronti dell’alleato della Lega stando a quanto riportato da Francesco Verderami per il Corriere della Sera.

Ma quando me freghi” avrebbe detto Giorgia Meloni a Matteo Salvini mentre si conquistava il palco ed oscurava con un tricolore il logo della Lega. Ma c’è di più la vivace politica romana, si sarebbe anche dilungata nel suo discorso tanto che il leader del Carroccio, stizzito, l’avrebbe invitata a sintetizzare dopo aver adocchiato numerosi gruppi di persone dirigersi verso la stazione metropolitana adiacente la piazza.

Un incontro in cui i vertici di centrodestra hanno lanciato forti messaggi. Silvio Berlusconi ha continuato a propugnare la sua lotta agli “eterni comunisti” riporta Il Corriere della Sera e la Meloni non avrebbe perso occasione per togliersi qualche sassolino dalla scarpa anche con i suoi alleati, chiedendo di non arrivare ad un inciucio con Pd e M5s. Salvini, invece, ha attaccato il nuovo governo, con una parte del quale fino a poco tempo fa era alleato (M5s e Lega prima della crisi in agosto rappresentavano la coalizione di maggioranza).

Leggi anche —> Manovra finanziaria, M5S e Italia Viva non indietreggiano: a rischio l’approvazione