Pressione alta: la bevanda che aiuta ad abbassarla si trova in tutti i supermercati

0
16655
Pressione alta
(foto dal web)

La pressione arteriosa alta deve essere tenuta sotto controllo attraverso uno stile di vita sano ed una dieta equilibrata: secondo gli esperti sarebbe consigliato bere dell’acqua di cocco per mantenerla nei valori normali.

A spiegare cos’è la pressione arteriosa direttamente l’Iss (Istituto superiore di Sanità). Stando a quanto ripotato sul sito dell’Ente le contrazioni cardiache sprigionano una pressione chiamata pressione arteriosa sistolica (o pressione massima) che spinge ossigeno e sostanze nutritive alle cellule dell’organismo. Dopo la contrazione c’è il rilassamento con cui la pressione si riduce raggiungendo un valore minimo definito pressione arteriosa diastolica (o pressione minima). I valori perfetti della pressione sono per la massima 120 millimetri di mercurio (mmHg) e per la minima 80mmHg. Quando si superano i 140mmHg per la pressione sistolica (massima) e i 90mmHg per la pressione diastolica, riferisce l’Iss, allora si parla di pressione arteriosa elevata o alta (ipertensione arteriosa). Tale condizione patologica deve essere tenuta sotto controllo tramite uno stile di vita sano ed adottando una dieta equilibrata. In un recente articolo pubblicato dal Times of India sono state svelate le proprietà benefiche di una bevanda che può contribuire positivamente a far rientrare i valori elevati della pressione arteriosa: l’acqua di cocco.

Pressione alta, l’acqua di cocco e le sue proprietà benefiche

La pressione alta, riporta l’Iss (Istituto superiore di Sanità), potrebbe non manifestarsi con disturbi evidenti e se trascurata aumenterebbe esponenzialmente la possibilità di andare incontro a gravi patologie come infarto o ictus. Per tali ragioni si consiglia alle persone adulte di effettuare misurazioni almeno una volta ogni tre/cinque anni.

Come sempre, però, prevenire è meglio che curare: l’ipertensione si può sconfiggere prima ancora che si manifesti tramite uno stile di vita sano ed adottando una dieta equilibrata. Da evitare categoricamente, riporta l’Iss, sarebbero i cibi tropo calorici, quelli contenenti grasso animale, colesterolo e poveri di fibre. Ed ancora, tutti quei cibi ad alto contenuto di sale come insaccati, prodotti in salamoia e alimenti la cui conservazione è avvenuta sotto sale. Sarebbe necessario, inoltre, moderare il consumo di formaggi e cibi precotti da forno. Determinante, invece, bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, preferibilmente oligominerale. Ma ci sarebbe di più: secondo un recente articolo pubblicato sul sito Times of India una bevanda aiuterebbe a mantenere entro i limiti i valori della pressione, ossia l’acqua di cocco, un prodotto facilmente reperibile in ogni supermercato. Stando a quanto riportato dal quotidiano, la bevanda aiuterebbe a migliorare la circolazione sanguigna, abbassandone i livelli e riducendo così il rischio di infarti e altri problemi cardiovascolari.

Il presente articolo non ha carattere medico, ma uno scopo esclusivamente narrativo. Per tale ragione vi consigliamo di rivolgervi ad un medico qualora doveste riscontrare l’insorgenza di qualsiasi problematica legata all’argomento in questione.

Leggi anche —> Tumore alla prostata: scoperto un farmaco che aumenta le aspettative di vita