Fabio Quartararo
Fabio Quartararo (Getty Images)

Fabio Quartararo è costretto a rinviare ancora l’appuntamento con la prima vittoria in MotoGP, ma lascia comunque il Giappone con il sorriso.

Il giovane pilota francese ha ottenuto un ottimo secondo posto in gara dietro al fenomenale Marc Marquez, col quale è mancato il duello ravvicinato stavolta. Il risultato gli ha permesso di laurearsi matematicamente “Rookie of the Year” nella classe regina del Motomondiale.

Non c’erano dubbi sul fatto che fosse il migliore esordiente MotoGP 2019, ma adesso la matematica certifica che nessuno degli altri debuttanti può superarlo in classifica. L’impatto di Quartararo con la top class è stato incredibile, nessuno se lo aspettava. Neanche il più ottimista poteva pensare che il 20enne di Nizza sarebbe riuscito a ottenere simili risultati.

Oggi a Motegi è arrivata anche un’altra notizia per Quartararo. Infatti, complice il suo secondo posto in gara e il ritiro di Valentino Rossi, c’è stato il sorpasso del giovane francese sul Dottore in classifica. Adesso c’è lui ad occupare la sesta posizione con 163 punti, contro i 145 del nove volte campione del mondo.

Mentre Rossi è naufragato nelle difficoltà, invece Quartararo in Giappone si è confermato il migliore dei piloti Yamaha. Come in Thailandia, c’è lui con la M1 del team cliente Petronas davanti a tutti i colleghi di marca. E non è escluso che Fabio possa puntare al terzo posto della classifica generale, occupato ora da Alex Rins con 176 punti a pari merito con Maverick Vinales.

Il rookie of the year può tranquillamente pensare di poter raggiungere l’obiettivo. Mancano ancora tre gran premi al termine del campionato MotoGP 2019 e se continuerà a correre sui livelli mostrati finora potrà farcela.

Sicuramente per il team ufficiale Monster Energy Yamaha sarebbe un po’ imbarazzante arrivare dietro a un rider della squadra satellite Petronas. Tuttavia, sarebbe una conferma dell’obbligo di dover puntare su di lui per il futuro. Quartararo ha tutto per poter essere un campione nei prossimi anni.