MotoGP, Morbidelli: “Stiamo investigando, è successo qualcosa in gara”

Franco Morbidelli MotoGP
Franco Morbidelli (Getty Images)

Franco Morbidelli ha chiuso in sesta posizione la gara MotoGP a Motegi, beffato nel finale da Cal Crutchlow. Partito secondo, l’italo-brasiliano non è riuscito a giocarsi il podio. Comunque il suo weekend in Giappone rimane positivo.

Nel prossimo fine settimana il campionato andrà di scena a Phillip Island (Australia) e il pilota del team Petronas vorrà confermarsi nelle prime posizioni. L’alta competitività del compagno Fabio Quartararo lo spinge a migliorarsi e ci si aspetta un buon finale di stagione da parte del campione Moto2 2017.

MotoGP Giappone, Morbidelli nel post-gara di Motegi

Morbidelli al termine della gara MotoGP in Giappone non ha nascosto un po’ di amarezza per il risultato finale di oggi: «Stiamo controllando cosa è successo in gara. E’ andata bene – ha spiegato a Sky Sport – però non ho avuto feeling e grip che avevo per tutto il weekend. E’ successo qualcosa di particolare purtroppo e stiamo investigando».

A inizio corsa ha avuto una piccola scaramuccia con Jack Miller dopo un sorpasso subito, però nulla di clamoroso. Ha parlato così dell’episodio: «Sono cose che si fanno in gara. Lui è un pilota funambolico, per me era più intelligente stare tranquilli in quel momento e cercare di andare. Invece lui ha fatto un po’ il pezzo. Ognuno corre a proprio modo».

Morbidelli, partito secondo e forte già dalle libere, ribadisce che a Motegi auspicava di ottenere un piazzamento migliore: «Sono stato forte tutto il weekend. Il mio passo era ottimo sul 46 basso, ero molto carico. Poi in gara appena sono arrivato dietro a Fabio ho capito che qualcosa non andava. Accelerava meglio e ho pensato che avesse una gomma diversa. Da metà gara ero già in modalità salvataggio. Bene ma non benissimo».

Successivamente il pilota del team Petronas Yamaha spiega la scelta del pneumatico posteriore morbido invece di quello medio: «Abbiamo optato per la soft perché è quella che mi dava più fiducia e con la quale andavo più forte, l’ho usata di più e mi permetteva di essere costante. Credo fosse la scelta migliore».

Infine Morbidelli spiega qual è il suo morale in vista del prossimo Gran Premio d’Australia, che si corre tra una settimana sul circuito di Phillip Island: «Ci arrivo con carica, la pista mi piace e sono sempre andato abbastanza bene lì. Sono in ottima forma, ho sapore dolce-amaro di questa gara e avrò grande carica».