Marco Bezzecchi sulla Ktm del team Tech3 in Moto2 (Foto Gold & Goose/Red Bull)
Marco Bezzecchi sulla Ktm del team Tech3 in Moto2 (Foto Gold & Goose/Red Bull)

Moto2 | Il pilota vomita nel casco e si deve ritirare: che finale sgradevole per un GP

Non si poteva concludere in modo più sgradevole il Gran Premio del Giappone di Moto2 per il nostro Marco Bezzecchi. Il pilota italiano stava mantenendo un’ottima nona posizione in sella alla Ktm del team Tech3, un risultato che avrebbe segnato il suo miglior arrivo di sempre nella classe di mezzo. Purtroppo, però, improvvisamente è stato costretto ad accostare la sua moto a bordo pista e a ritirarsi.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Il pubblico ha subito pensato ad un guasto tecnico, ma la realtà si è rivelata molto più spiacevole: Marco si è infatti sentito male e ha vomitato nel casco. “Fino a metà gara avevo buone sensazioni e riuscivo a tenere il passo dei primi”, ha spiegato. “Avevo nel mirino il mio miglior risultato, ma purtroppo mi sono sentito male e, dopo aver rimesso, non era proprio più possibile per me completare i 22 giri. Mi dispiace per i miei ragazzi! Non capisco quale sia il motivo, ma di sicuro cercherò una soluzione per ripetere questa prestazione in Australia e, stavolta, portarla fino al traguardo”.

Il secondo malore di fila per Bezzecchi

L’aspetto più preoccupante è che per Bezzecchi questo è il secondo weekend di gara di fila in cui incorre in questo sfortunato inconveniente: gli era capitato anche in Thailandia, in quel caso durante le prove. “Fino a metà gara eravamo molto emozionati a vedere Marco che lottava con il gruppo di testa”, ha raccontato il team manager Hervé Poncharal. “Purtroppo poi, per la seconda volta di fila, ha vomitato nel suo casco. Era successa la stessa cosa in Thailandia, per fortuna quella volta in prova. A quel punto non poteva più vedere né correre”.

Comprensibile il rammarico anche della sua squadra: “Penso che sia un vero peccato”, prosegue Poncharal. “Non so cosa sia accaduto esattamente: forse era un po’ nervoso, o ha mangiato subito prima dell’inizio della gara. Qualunque sia il motivo, non siamo riusciti a concludere la gara per un fatto molto sciocco e molto strano”.

Ci sono comunque anche degli aspetti positivi da portare a casa da questa trasferta di Motegi per Marco Bezzecchi: “È andato forte in qualifica, forte in gara e di questo siamo molto orgogliosi”, conclude il suo boss. “Perciò speriamo di poter risolvere questa situazione e capire da cosa è dipesa”.