Andrea Iannone sulla Aprilia nelle qualifiche del Gran Premio del Giappone 2019 di MotoGP a Motegi (Foto Aprilia)
Andrea Iannone sulla Aprilia nelle qualifiche del Gran Premio del Giappone 2019 di MotoGP a Motegi (Foto Aprilia)

MotoGP | Andrea Iannone, che sfortuna: ci si mette anche un problema tecnico

Se già ieri, durante il venerdì di prove libere, il Gran Premio del Giappone non sembrava iniziato sotto i migliori auspici per Andrea Iannone, al sabato la situazione si è decisamente messa al peggio. La pioggia caduta in mattinata ha costretto infatti l’intero plotone della MotoGP ad affrontare il terzo e decisivo turno su una pista di Motegi completamente bagnata, rendendo così di fatto impossibile il miglioramento dei tempi stabiliti ieri.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Una brutta notizia per il Maniaco, che per questo motivo è stato costretto a passare dalla tagliola dell’eliminatoria nel corso delle qualifiche pomeridiane. Ma questo è stato solo l’inizio dei suoi problemi. Durante la prima fase delle prove ufficiali, infatti, stavolta disputata in condizioni di asfalto sostanzialmente asciutto, ad andare storto è stato un componente della sua Aprilia, che si è guastato costringendolo ad abbandonare la sua prima moto.

Inutile si è rivelato anche il tentativo di scendere in pista con il muletto: per via del poco tempo rimasto a sua disposizione, il pilota di Vasto non è riuscito a migliorare il suo crono e si è dovuto quindi accontentare della ventiduesima e penultima piazzola, ovvero dell’ottava fila sulla griglia di partenza.

“Purtroppo oggi non siamo mai riusciti a trovare il ritmo, sia sul bagnato sia quando la pista andava asciugando”, si rammarica Iannone. “In qualifica a causa di un problema tecnico ho dovuto usare la seconda moto nell’ultima uscita, compromettendo di fatto la posizione di partenza. Ci aspetta ancora una gara difficile”.

Espargarò punta a portare la Aprilia nei dieci

Più soddisfatto il suo compagno di squadra Aleix Espargarò, che invece ha azzardato la scelta strategica di montare la gomma media all’anteriore ed è riuscito a confermare il buon passo già messo in mostra nelle prove libere, chiudendo al nono posto che gli garantirà uno scatto in terza fila sullo schieramento.

“Oggi le condizioni non erano assolutamente semplici, sono sorpreso del tempo che siamo riusciti a fare con gomme slick e alcune curve completamente bagnate”, commenta il pilota spagnolo. “Il livello in MotoGP è incredibile, me ne accorgo sempre di più. Siamo riusciti a conquistare la terza fila, sono soddisfatto, già ieri ero stato piuttosto veloce e oggi specialmente in qualifica sono riuscito a guidare veramente bene. Domani in gara non sarà facile mantenere questo ritmo ma voglio portare l’Aprilia in top 10”.