Andrea Dovizioso sulla Ducati nelle prove libere del Gran Premio del Giappone 2019 di MotoGP a Motegi (Foto MotoGP)
Andrea Dovizioso sulla Ducati nelle prove libere del Gran Premio del Giappone 2019 di MotoGP a Motegi (Foto MotoGP)

MotoGP | Ducati, finalmente si rivede Dovizioso tra i primi: “A Motegi andiamo forte”

Finalmente spunta un sorriso sul volto di Andrea Dovizioso al termine del venerdì di prove libere del Gran Premio del Giappone. Il divario dalla vetta, in termini cronometrici, resta importante: oltre sei decimi. Ma il bilancio della prima giornata va considerato decisamente positivo. Più che cercare il tempo sul giro secco, a cui si è dedicato solo sul finale della seconda sessione, Desmodovi ha infatti pensato ad affinare la messa a punto della sua Ducati. E ha scoperto che sulla pista di Motegi, storicamente amica della Rossa di Borgo Panigale, il ritmo che riesce a tenere è decisamente più veloce e costante.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Lo testimonia il quarto posto nella classifica odierna, decisamente in crescita rispetto agli ultimi difficili weekend di gara, e il suo passo più veloce e costante. “Oggi siamo partiti subito con il piede giusto, perché la nostra moto funziona molto bene a Motegi ed è sempre bello girare qui”, spiega il forlivese. “Siamo stati veloci ma, come spesso succede quest’anno, siamo in tanti ad avere un buon ritmo e quindi dovremo lavorare sui dettagli per essere a posto per la gara. Purtroppo oggi pomeriggio l’aria era piuttosto fredda e le gomme di questa mattina non lavoravano nello stesso modo, ma in ogni caso stiamo lavorando bene e credo di avere un buon margine di miglioramento: sono molto fiducioso per il resto del weekend”.

Anche Petrucci conferma la crescita Ducati

Altrettanto in miglioramento il suo compagno di squadra Danilo Petrucci, nonostante la sua posizione in classifica sia più arretrata: ottavo posto. Anche lui, infatti, parla di una sensazione in moto decisamente più rassicurante su questo circuito nipponico, e si sente pronto per poter dare l’assalto ad un risultato importante, che possa rilanciare la sua corsa al terzo posto in campionato.

“È stata una giornata positiva per me”, commenta Petrux. “Ho un buon feeling con la moto e, anche se non sono stato perfetto nel mio giro veloce della seconda sessione di prove libere, mi sento davvero a posto e sono contento di aver chiuso nei primi dieci, anche perché sembra che domani debba piovere. In ogni caso io penso di essere competitivo anche sul bagnato e quindi sono convinto di poter fare una buona qualifica”.