Il campione del mondo di motociclismo sfida… un aereo (VIDEO)

Wayne Gardner sulla Honda Cbr1000Rr contro l'aereo Pilatus Pc-21 (Foto dal profilo Twitter ufficiale di Wayne Gardner)
Wayne Gardner sulla Honda Cbr1000Rr contro l’aereo Pilatus Pc-21 (Foto dal profilo Twitter ufficiale di Wayne Gardner)

Motociclismo | Il campione del mondo di motociclismo sfida… un aereo (VIDEO)

Moto contro aereo: una sfida davvero appassionante quella che ha visto protagonista la settimana scorsa Wayne Gardner, campione del mondo 1987 del Motomondiale in classe 500. In preparazione al Gran Premio d’Australia di MotoGP, che si terrà tra due settimane, dove la pattuglia acrobatica dell’aeronautica militare australiana si esibirà sui cieli di Phillip Island, i piloti della Royal Australian Air Force hanno deciso di scendere sull’asfalto per misurarsi in una gara di accelerazione contro l’idolo locale delle due ruote.

Teatro di questo insolito duello è stata la pista di decollo della base aerea di East Sale, nel Victoria. Da una parte una Honda Cbr1000Rr da 192 cavalli, guidata appunto da Gardner, dall’altra un fiammante Pilatus Pc-21, affidato a Jay Tuffley, leader dello squadrone dei Roulettes, l’equivalente australiano delle nostre Frecce tricolori. Un velivolo monomotore da 1600 cavalli, capace di raggiungere oltre 685 km/h di velocità massima e appena entrato in servizio: il suo primo utilizzo risale allo scorso ottobre.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

“È il nostro nuovo addestratore avanzato, è capace di virate da 8 G e può raggiungere i 25 mila piedi”, racconta Tuffley. “È un grande aereo che contribuisce alla modernizzazione della nostra aviazione”. Come è andata a finire la sfida lo racconta lo stesso Gardner sul suo account ufficiale di Twitter: “In partenza la Honda Cbr Superbike si mangia l’aereo a colazione, ma ha una velocità massima di soli 330 km/h”, spiega l’ex iridato. “Poi il Pc-21 mi ha superato a 600 km/h ed è sparito in verticale nei cieli blu”. Non c’è stata storia, insomma, ma per ragioni comprensibilmente tecniche.

Sceso dalla sua moto, anche Gardner ha provato l’emozione del volo, accomodandosi sul sedile posteriore del Pilatus Pc-21: “Ho avuto modo di salire su parecchi aerei, ho volato molte volte, ma mai su un Pc-21”, ha raccontato Wayne. “È davvero lo stato dell’arte! Amo ogni cosa che abbia un motore, aerei compresi”. E ora, appuntamento al 27 ottobre, con la gara di MotoGP a Phillip Island e anche con le acrobazie mozzafiato della Raaf.