coliche renali
Foto Instagram da https://www.instagram.com/p/BmI9JQ2nHH2/

Cosa sono le coliche renali? Da cosa sono causate? Quali sono i sintmi e come si curano? Ecco tutto quello che c’è da sapere su uno dei problemi più comuni.

Le coliche renali rappresentano uno dei problemi di salute più diffusi e che causano un dolore lancinate dalla schiena all’addome. Chi soffre di coliche renali è costretto a fare i conti inizialmente con un fastidio che poi si trasforma in un dolore che non consente di fare nessuna attività, ma da cosa sono causate le coliche renali? Quali sono i sintomi e come si curano? Andiamo a scoprire tutto.

Coliche renali: sintomi, cure e prevenzione

Le coliche renali sono dovute a dei calcoli ovvero delle piccole pietre che possono essere di varia natura e che si trovano nei reni. Più precisamente questi sassolini che causano un forte dolore fanno parte di agglomerati composti da sali minerali e acidi urici che si formano nei reni. I calcoli più grandi possono impedire anche la fuoriuscita dell’urina. Il dolore, invece, diminuisce quando il calcolo passa nella vescica per essere espluso.

Per capire se nei reni ci sono dei calcoli, il paziente deve sottoporsi ad una serie di esami. Utili per una diagnosi precisa possono essere l’ecografia del rene e delle vie urinarie, la radiografia, l’urografia, Tac. Vengono somministrati farmaci antinfiammatori, spasmolitici, corticosteroidi, antiemetici. Per eliminare i calcoli, il paziente può essere sottoposto anche a litotrissia che è una procedura che mira alla frantumazione e riduzione dei calcoli così da agevolarne l’eliminazione attraverso delle onde d’urto.

Per prevenire la formazione dei calcoli renali è fondamentale seguire un’alimentazione sana ed equilibrata. E’ consigliabile seguire una dieta ricca di fibre, bere molta acqua e seguire un’attività fisica moderata. In presenza dei primi sintomi si consiglia di rivolgersi immediatamente ad un medico per valutare l’effettiva situazione e capire lo stato dei reni.