(Image by Motor1)

Poiché era esclusiva del mercato sudafricano, la maggior parte della gente probabilmente non ha mai sentito parlare della BMW 530 Motorsport Limited Edition (MLE, in breve).

Tuttavia, il modello è stato un precursore spirituale della M5, e BMW South Africa ha recentemente completato un restauro completo di una di queste rare macchine.

La 530 MLE era un’auto da corsa preparata in fabbrica dalla BMW South Africa per competere nella serie di produzione modificata del paese a metà degli anni ’70. Nel 1976, la macchina ottenne 15 vittorie in 15 partenze consecutive, e la vettura vinse anche tre campionati in altrettanti anni.

(Image by Motor1)

Come parte del regolamento della Modified Production Series, BMW South Africa ha dovuto realizzare almeno 100 versioni legali su strada della 530 MLE. Un team della fabbrica ha forato i pedali e la carrozzeria a mano per ridurre il peso. Le berline erano dotate di finestrini manuali e senza aria condizionata per risparmiare peso. Presentavano una versione messa a punto del motore da 3,0 litri a sei cilindri in linea del marchio, che ora produce 197 cavalli di potenza e 277 Newton-metri di coppia. L’accelerazione da 0 a 100 km/h richiedeva 9,3 secondi, e la velocità massima era di 208 km/h.

La BMW Sud Africa ha acquisito questa 530 MLE nel 2018. Quest’ultima apparteneva in precedenza al manager della squadra corse. Non era in ottime condizioni, ma l’azienda intendeva riportare la macchina alle condizioni originarie.

(Image by Motor1)

La 530 MLE non era l’unica BMW focalizzata sulle prestazioni esclusivamente per il mercato sudafricano, perché la 333i ha assunto questo ruolo negli anni Ottanta. Il motore da 3,2 litri a sei cilindri in linea della 733i dell’epoca fu inserito nella Serie 3 della generazione E30. Un cambio manuale a cinque rapporti ravvicinati e un differenziale a slittamento limitato hanno sfruttato al meglio il più grande propulsore. L’azienda ne ha realizzati solo 204.