MotoGP, Andrea Dovizioso: “Adesso obiettivo secondo posto”

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (Getty Images)

MotoGP | Andrea Dovizioso: “Adesso obiettivo secondo posto”

Con Marc Marquez che ha vinto il titolo della MotoGP 2019 nell’ultima gara in Thailandia, i compagni di squadra della Ducati Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci si concentrano saldamente sul finire come “il migliore degli altri” nel campionato del mondo.

Dovizioso vuole blindare il secondo posto in classifica per la terza stagione consecutiva, con un comodo vantaggio di 48 punti su Alex Rins della Suzuki quando mancano quattro gare alla fine. A Motegi la Desmosedici potrebbe trovare terreno favorevole, ma in questo campionato tutto risulta imprevedibile, ad eccezione della velocità di Marquez. “Con il titolo già assegnato in Thailandia, il nostro obiettivo principale ora è quello di mantenere il secondo posto, ed è per questo che combatteremo nelle prossime quattro gare”, ha confermato il vicecampione del mondo.

Il forlivese ha battuto Marquez sul bagnato a Motegi nel 2017, ma è caduto nelle fasi finali la scorsa stagione, mentre di nuovo duellava con il pilota Honda. “Motegi è uno di quei circuiti speciali in cui negli ultimi anni siamo stati molto competitivi. L’anno scorso ci siamo persi il podio mentre eravamo in lotta per la vittoria, e penso che quest’anno saremo di nuovo veloci”, ha affermato Dovizioso. “Dobbiamo continuare a lavorare sodo per migliorare in tutte le condizioni e su tutte le piste e daremo il massimo in queste ultime quattro gare”.

Petrucci all’assalto del 3° posto

Danilo Petrucci deve affrontare una maggiore concorrenza per raggiungere il suo obiettivo di terzo posto nel campionato, dove dovrà vedersela con Vinales e Rins. Le ultime gare poco brillanti lo spingono a trovare una reazione: “Arriviamo in Giappone molto motivati: abbiamo accumulato molte informazioni utili e positive durante il fine settimana in Thailandia e inizieremo con una buona base. Motegi è un circuito migliore per noi rispetto al Buriram e vogliamo sfruttare al meglio questa situazione”, ha dichiarato il pilota ternano, vincitore al Mugello, ma senza una top-six dopo la pausa estiva.

Già dal venerdì Petrux potrà valutare il suo livello di competitività sul tracciato nipponico: “La lotta per il terzo posto è davvero serrata e se voglio raggiungere il mio obiettivo devo fare delle grandi prestazioni negli ultimi GP della stagione. Già dalle prove di venerdì saremo in grado di vedere quali sono le nostre potenzialità per questo fine settimana. ”