Johann Zarco (Foto Lcr Honda)
Johann Zarco (Foto Lcr Honda)

MotoGP | Ufficiale: Johann Zarco torna subito in pista in MotoGP, guiderà una Honda

Johann Zarco torna in pista. Tre soli Gran Premi dopo essere stato appiedato dalla Ktm, addirittura in anticipo rispetto al divorzio consensuale previsto per fine 2019, il pilota francese trova il salvagente che gli permetterà di concludere il campionato. Ad offrirglielo è la Honda satellite del team Lcr, che lo ha ingaggiato per sostituire il titolare Takaaki Nakagami, costretto a saltare i GP d’Australia, di Malesia e di Valencia a causa di un’operazione a cui dovrà essere sottoposto alla spalla.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

L’annuncio era già ampiamente atteso nei giorni scorsi, ma la conferma ufficiale è arrivata solo questa mattina da parte del team principal Lucio Cecchinello: “Ovviamente siamo molto dispiaciuti che Nakagami sia costretto a saltare le ultime tre gare della stagione, ma d’altro canto sappiamo che gli infortuni fanno parte integrante di questo sport. Ho proposto al direttore di Hrc, Tetsuhiro Kuwata, e al team manager Alberto Puig l’idea di ingaggiare Zarco come sostituto e mi hanno dato la loro approvazione. Quando ho contattato Zarco, lui ha immediatamente mostrato il suo interesse e insieme abbiamo lavorato su ogni lato di questo progetto che si concluderà a Valencia. Dalla nostra parte ci assicureremo il massimo impegno per sostenere Johann, un pilota che ha dimostrato immenso talento e professionalità nella sua carriera”.

L’occasione d’oro di Johann Zarco con la Honda

Il rapporto tra il due volte campione del mondo di Moto2 e il team Lcr Honda è destinato a concludersi inevitabilmente a fine campionato, poiché Nakagami ha appena ottenuto, nei giorni scorsi, il rinnovo del suo contratto. Eppure, nel caso in cui riesca a mettere in mostra buone prestazioni in sella alla moto alata, il transalpino potrebbe comunque meritarsi un’altra opportunità per ottenere un ingaggio da titolare nel 2020. Magari proprio alla Honda ufficiale, al posto di Jorge Lorenzo?

“Che opportunità quella di correre le ultime tre gare della stagione sulla Honda Lcr”, commenta lui. “Sono davvero grato di avere questa chance, e darò il massimo per ottenere buoni risultati e godermi questo tempo, perché queste potrebbero essere le ultime gare che correrò per un po’. Voglio ringraziare anche la Ktm per avermi svincolato dal contratto in modo da poter correre con un’altra moto. Vedremo cosa riuscirò a fare. L’obiettivo è andar forte e riscoprire un po’ di quelle buone sensazioni che avevo prima”.