photo WorldSBK

SBK, Alvaro Bautista: “Bisogna adattarsi alle condizioni della pista”

Con la sua sedicesima vittoria in questa stagione 2019 di SBK, Alvaro Bautista ha offerto una prestazione eccezionale nella prima gara del campionato mondiale Superbike a San Juan. Il pilota Ducati ha solo dovuto gestire gli attacchi iniziali di Jonathan Rea, ma si è ritrovato a vincere in una giornata sui generis, con un terzo dei piloti che ha scioperato per le precarie condizioni della pista.

Il poleman spagnolo ha deciso però di gareggiare nonostante la scelta di alcuni suoi colleghi. “Queste erano le peggiori condizioni possibili per un duello, non si poteva lasciare la linea ideale in nessuna circostanza”, ha spiegato Alvaro Bautista sulla situazione in Argentina. “Dovevi rimanere sulla linea pulita, quindi il sorpasso era difficile. Jonathan è stato in grado di sorpassarmi un paio di volte perché ho curvato tardi. Non volevo forzarla, ma ho lasciato correre la moto. È stato divertente. Mi sono concentrato sul fare piccoli errori e rimanere sulla linea ideale. Dovevi stare calmo e non spingere troppo”.

Su una pista così scivolosa il vero segreto è non forzare troppo, guidare con cautela per essere veloce. “La pista era molto scivolosa, ma l’ho sperimentata in passato. Se la temperatura aumenta troppo, allora non ha presa. Questo è quanto accade qui. Ma anche tracciati come Barcellona o Sepang differiscono dalla mattina al pomeriggio. È stata una gara difficile, ma si poteva guidare… Sabato mattina – ha proseguito Alvaro Bautista – ogni pilota è stato in grado di migliorare significativamente il suo tempo sul giro, in gara siamo stati un secondo più lenti rispetto al mattino. È normale. Se piove non puoi dire che non vuoi pioggia, perché non ha presa. Queste sono le condizioni, devi adattarti”.