Darren Hickey
Darren Hickey (foto dal web)

Un 51enne di Manchester è morto dopo aver ingerito un pezzo di torta bollente: la pietanza, estremamente calda gli ha ustionato la gola, causandogli un rigonfiamento delle corde vocali, che nelle ore successive all’accaduto lo ha ucciso per soffocamento.

La vittima di questa assurda vicenda si chiamava Darren Hickey, wedding planner 51enne di Manchester, Inghilterra. L’uomo si trovava all’interno di un ristorante dove stava organizzando un evento, quando lo chef del proprio staff gli avrebbe chiesto di assaggiare una torta e l’uomo ne avrebbe ingoiato un pezzo bollente. La reazione sarebbe stata istantanea: un’ustione così forte che avrebbe causato un rigonfiamento delle corde vocali tanto da rendere necessaria la chiamata dei soccorsi. Hickey, trasportato in ospedale, avrebbe ricevuto le cure dei medici i quali gli avrebbero prescritto del semplice paracetamolo evidentemente non sufficiente per rimediare all’accaduto. Il 51enne, infatti, è morto poche ore dopo.

Mangia un pezzo di torta bollente e muore ustionato: l’assurda e tragica vicenda di un wedding planner 51enne

Darren Hickey, 51 anni, era un wedding planner e sette anni fa era stato colpito da un ictus dal quale si era ripreso dopo un lungo percorso di riabilitazione. A riportare la sua triste vicenda il Mirror, secondo cui l’uomo sarebbe morto dopo aver ingerito un pezzo di torta bollente. Stando a quanto riportato dal tabloid inglese, l’uomo il 4 aprile scorso stava organizzando un evento all’interno di un ristorante a Chorley, nel Lancashire, quando uno chef dello staff gli avrebbe chiesto di provare una torta di pesce. Hickey avrebbe, quindi, acconsentito mandando giù un pezzo bollente che gli avrebbe ustionato la parte posteriore della gola, causando un rigonfiamento delle corde vocali. Resosi necessario l’intervento dei soccorsi, l’uomo sarebbe stato trasportato in ospedale dove i medici gli avrebbero prescritto del semplice paracetamolo e gli avrebbero consigliato di ritornare se i dolori fossero aumentati. Stando a quanto riportato dal Mirror, intorno alle 21:45 il partner di Hickey si sarebbe accorto, dai versi uditi, che l’uomo stava soffocando: inutili i tentativi di primo soccorso prestati all’amico che si sarebbe accasciato sul pavimento. Chiamata l’ambulanza, quest’ultima sarebbe arrivata con un ritardo di cinque minuti, un lasso di tempo che comunque non avrebbe inciso sulla sopravvivenza dell’uomo il quale sarebbe deceduto durante le prime ore della notte del 5 aprile.

Leggi anche —> Stupra bambina di due anni e si da alla fuga: è caccia all’uomo