Patente di guida
Patente di guida

Patente di guida digitale: presto addio alla tessera plastificata

La patente digitale presto potrebbe diventare realtà. Il ministro dell’Innovazione Paola Pisano preannuncia l’idea di un contenitore digitale che potrebbe comprendere anche altri documenti, come carta d’identità, tessera sanitaria, codice fiscale. Il tutto anche nell’arco di un anno.

Tutti i patentati potrebbero dire addio alla tessera plastificata che negli ultimi due decenni ha preso il posto di quella cartacea. Al momento la patente di guida digitale è solo una proposta, ma il ministro Pisano sembra voler andare dritta su questa strada. “Vogliamo far convergere alcuni strumenti. Già oggi alcune città utilizzano la carta d’identità elettronica per accedere ai servizi digitali”, annuncia il ministro.

L’obiettivo della patente digitale è la smaterializzazione dei documenti. “Carta d’identità, tessera sanitaria, codice fiscale, patente: a un certo punto ci dovrà essere una convergenza”, ha aggiunto il ministro per l’Innovazione. “È tecnicamente fattibile, bisogna capire quali sono tutti gli iter all’interno dell’amministrazione per raggiungere un risultato del genere. Se lo dovessimo fare con un gruppo di tecnici lo faremmo abbastanza in fretta”. A breve quindi avremo un unico tesserino digitale che comprenda tutti i documenti, compresa la patente di guida