Panna cotta ritirata dai supermercati: l’allerta del Ministero della Salute

Panna cotta ritirata dai supermercati: l’allerta del Ministero della Salute

Panna Cotta ritirata dal commercio per rischio microbiologico. A lanciare l’allarme è stato ovviamente il Ministero della Salute, che ha deciso di ritirare la panna cotta al creme caramel UHT a marchio Crai Secom Spa dal commercio a causa di un possibile rischio microbiologico che potrebbe essere dannoso per la salute dei consumatori.

Panna cotta ritirata dai supermercati: l’allerta del Ministero della Salute –> LEGGI QUI

Secondo gli esperti, la decisione è stata presa a causa della presenza di alterazione organolettica con odore acre e sapore amaro, causato da elevato tenore di carica microbica mesofila. Dunque nello specifico, i lotto interessati sono quelli che hanno la data di scadenza fissata al 31 gennaio 2020, al 29 febbraio 2020 e al 19 marzo 2020, prodotti da ALINOR SpA nell’impianto di Ripalta Cremasca in provincia di Cremona e distribuiti nelle confezioni da 200 grammi.

A causa di ciò, il Ministero ha disposto per il ritiro nei supermercati interessati e ha invitato gli utenti a non consumare il prodotto qualora sia stato già acquistato, ma di riportarlo presso i punti vendita interessati dove i venditori si occuperanno di rimandarli indietro ed essere risarciti in quanto il prodotto deve essere ritirato dai supermercati.