Sebastian Vettel e Charles Leclerc (©Getty Images)

F1 | Vettel lancia una stoccata a Leclerc: “Non è il più forte”

Una cosa è certa. Se c’è un pilota che a Suzuka è arrivato più motivato che mai a far bene, quello è Sebastian Vettel. In Russia costretto al ritiro ( ndr. causato dal surriscaldamento della power unit durante il pit stop alla tornata 26) dopo una trentina di giri e di nuovo implicato in una guerra a distanza con Leclerc, il tedesco, non appena arrivato in Giappone, si è comunque sentito di fare il mea culpa per la mancata posizione ceduta al monegasco nelle prime fasi dello scorso GP.

Parlare di quale accordo ci fosse o non fosse prima del via o di chi avesse ragione e chi no, non è così importante, ma ovviamente ho ricevuto un ordine via radio e non l’ho ascoltato. Questo non è stato corretto da parte mia“, ha affermato il quattro volte iridato. “Detto ciò ci siamo parlati e adesso è tutto chiarito“, ha poi tagliato corto seguendo l’esempio del Principino.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Pur riconoscendo l’errore commesso il driver di Heppenheim non ha tuttavia mancato di tirare una frecciata a Charles. “Non lo reputo il compagno più forte avuto in carriera e neppure mi sento di fare confronti con quelli avuti in passato. Certamente sul fronte velocità pura è notevole, ma è soltanto alla sua seconda stagione ed è troppo presto per dare giudizi definitivi“, la stoccata. “Penso comunque che dal punto di vista della scuderia sia positivo poter schierare due piloti con obiettivi alti”.

Quindi facendo un bilancio del suo campionato finora ha affermato criptico: “Ci sono stati dei motivi che non mi hanno permesso di ottenere il massimo dalla macchina, ma credo che sarebbe stato lo stesso per chiunque al mio posto“.

Infine ad Helmut Marko che lo ha definito una sorta di passato per il Cavallino, Vettel ha controbattuto: “Mi auguro che si sbagli, ci sono ancora molte cose che voglio ottenere insieme al team“.

Chiara Rainis