Ragazzi scomparsi, rivelazioni choc: la svolta dopo 27 anni

0
1498

Ragazzi scomparsi, rivelazioni choc: la svolta dopo 27 anni

 

Sono passati ventisette lunghi anni da quando Salvatore Colletta sparì nel nulla. Era il 31 marzo del 1992 e la madre Carmela La Spina spera di ritrovare suo figlio ancora vivo. Quando scomparve aveva 15 anni e l’amico Mariano Farina ne aveva 12, da allora non si hanno più loro notizie. In questi giorni la riapertura dell’inchiesta con due indagati addensa altre ombre sulla possibile sorte toccata ai due ragazzini.

“Tante sono state le segnalazione di mio figlio” dice Carmela. “Circa 1800 e non è un numero a caso. Le ho proprio contate. Molte parlano di nomadi”. La donna ricorda come l’altro scomparso, Mariano, vissuto negli Stati Uniti, sarebbe stato visto il giorno dopo, prima di fare rientro in Paese. La svolta però è arrivata adesso dopo 27 anni: con l’iscrizione nel registro degli indagati di uno degli amichetti dei due ragazzini spariti. È Vincenzo Rosselli, oggi quarantenne, ad essere sotto inchiesta assieme allo zio Guido Rosselli. Le nuove verifiche, partite dall’ennesima indicazione fornita da una collaboratore di giustizia, hanno portato al ritrovamento di alcuni reperti delle confezioni di caramelle e merendine ritenuti dell’epoca in una cisterna ormai vuota, da anni inutilizzata, nel recinto di una casa di Via Schettino. Sono in corso le indagini per cercare di capire se veramente i resti di confezioni siano delle merendine comprate da Mariano in un negozio di Casteldaccia, il pomeriggio della scomparsa.