Manichino di Greta Thunberg impiccato, la rivendicazione: “Seguiranno altre azioni”

0
66
Manichino Greta Thunberg
Il Manichino Greta Thunberg appeso ad un ponte di Roma (foto dal web)

Un gruppo definitosi come “Gli Svegli” ha rivendicato sui social network di aver impiccato il manichino di Greta Thunberg ad un ponte di Roma promettendo “altre azioni”.

Un manichino che rappresentava la nota giovane attivista Greta Thunberg era stato appeso sotto il ponte in via Isacco Newton, a Roma nella mattinata di ieri, lunedì 7 ottobre. Quanto accaduto è stato rivendicato sui social network nello stesso pomeriggio di ieri da un gruppo che si definisce come “Gli Svegli”, il quale ha promesso altre azioni. Intanto sulla vicenda sta indagando la Procura della Repubblica di Roma che ha aperto un fascicolo per “minacce aggravate” contro ignoti.

Manichino di Greta Thunberg impiccato a Roma: la condanna della Sindaca Virginia Raggi

Un fatto increscioso quello verificatosi nella mattinata di ieri, lunedì 7 settembre, a Roma dove un manichino dell’attivista per l’ambiente Greta Thunberg è stato appeso con una corda ad un ponte. Il fantoccio, “impiccato” in via Isacco Newton e notato dai numerosi automobilisti che si trovavano sulla strada, è stato accompagnato da un cartello con su scritto “Greta is your God”. La rivendicazione del gesto non si è fatta attendere ed è arrivata nel pomeriggio sui social network da parte di un gruppo dal nome “Gli Svegli”. Come riportato dalla redazione di Today, il gruppo che si definisce come un’organizzazione comunitaria ha scritto promettendo nuove azioni e corredando il post con una foto del fantoccio appeso al ponte: “Abbiamo impiccato Greta Thunberg a Roma. Il manichino ha la sua faccia e perfino le sue trecce. Seguiranno altre azioni“. La Procura della Repubblica di Roma ha aperto un fascicolo d’indagine per “minacce aggravate” contro ignoti che sarà coordinato dal Procuratore aggiunto Francesco Caporale. Numerose gli utenti che hanno condannato la vicenda sui social, compresa la Sindaca della Capitale Virginia Raggi che sul proprio profilo Twitter ha scritto: “Vergognoso il manichino di Greta Thunberg ritrovato appeso a un ponte nella nostra città. A lei e alla sua famiglia la mia solidarietà e quella di tutta Roma. Il nostro impegno sul clima non si ferma“.

Leggi anche —> Muore in gara giovane ciclista: “Mancavano 100 metri al traguardo, poteva vederlo”