Binotto scuote la Ferrari: “Ecco cosa dobbiamo fare a Suzuka”

0
58
Mattia Binotto (©Getty Images)

F1 | Binotto scuote la squadra: “A Suzuka dobbiamo essere perfetti”

Dalla Russia è tornata con una scoppola clamorosa. Partita per fare doppietta esaltata dalla quarta pole position consecutiva di Leclerc, le Ferrari ha concluso il weekend con un ritiro e un mediocre (se si considerano le attese)  terzo posto proprio con il monegasco.

Rallentata dalle liti intestine e dai vari pasticci del muretto la Rossa, dunque, sarà chiamata a rifarsi questa domenica a Suzuka.

La nostra performance a Sochi è stata buona, ma sappiamo che in Giappone per essere in condizione di combattere per le prime posizioni dovremo essere perfetti sotto ogni aspetto“, la riflessione del boss Mattia Binotto alla vigilia. “Sarà con questo approccio mentale che ci avvicineremo alla gara per cercare di tirare fuori tutta la prestazione disponibile dal pacchetto vettura. Se ne saremo capaci potremo confermare i livelli di competitività espressi negli ultimi appuntamenti“.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Ansioso di rimettersi al volante della SF90 nonostante il ricordo del terrificante crash del suo amico e mentore Bianchi Charles ha invece commentato: “E’ un circuito speciale, soprattutto per via de tifosi locali che sono appassionatissimi e ci danno sempre un supporto enorme. Non nascondo che lo scorso anno è stato molto difficile per me dato che Jules ebbe qui l’incidente che gli fu fatale. Il layout è impegnativo e tecnico. A mio avviso uno dei migliori in calendario“.

“Quello nipponico è con ogni probabilità il tracciato che preferisco”, ha affermato Sebastian Vettel. “Si tratta dell’unica pista del mondiale ad avere una forma ad 8, il che in qualche modo mi fa venire in mente le piste giocattolo con le quali mi dilettavo da bambino. La differenza è che qui ci trovi curve da brivido come la 130 R o la sequenza che caratterizza il primo settore“.

Chiara Rainis