Un’altra rivalità sta per esplodere in F1: chi sono i nuovi Vettel-Leclerc

F1 (©Getty Images)

F1 | Un’altra rivalità sta per esplodere: chi sono i nuovi Vettel-Leclerc

E’ inutile dire che la notizia del licenziamento di Nico Hulkenberg abbia fatto scalpore nel paddock. Da sempre considerato uno dei piloti più promettenti e validi dello schieramento, il tedesco, dal suo ingresso nel Circus avvenuto nell’ormai lontano 2010, ha raccolto meno di quello che ci si poteva aspettare da uno con la sua fama. Sempre elogiato ma mai capace di farsi ingaggiare da una scuderia importante, il 32enne potrebbe vedersi costretto a fare le valigie controvoglia dopo Abu Dhabi.

Come noto, il suo sedile alla Renault è già stato assegnato ad Esteban Ocon, francese di origini spagnole, dal carattere irriverente come dimostrato nel periodo di militanza in Force India al fianco di Sergio Perez.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

E proprio sulle caratteristiche del driver di scuola Mercedes e sulle possibili scazzottate con Daniel Ricciardo il campionato venturo con una certa preoccupazione il responsabile della scuderia di Enstone-Viry Cyril Abiteboul.

A volte in F1 si vedono carriere molto lunghe. In quei casi basta la riconferma, mentre vincere diventa secondario. Personalmente non voglio che accada nulla del genere nel mio team“, ha attaccato parlando al sito ufficiale della serie. “Non mi fraintendete, non è un riferimento a Hulk, tuttavia ritengo che quando si hanno 22 anni e si è agli inizi, si deve combattere parecchio, dando vita ad una dinamica è differente. Ed è esattamente il genere di situazione di cui la squadra ha bisogno in questo momento“.

Il dirigente transalpino, notoriamente pungente, ha quindi fornito una spiegazione del perché tra i vari corridori a disposizione abbia deciso di puntare su Ocon.

Sinceramente non sono in grado di affermare con certezza che Esteban sia effettivamente più forte di Nico come driver, ciò nonostante credo fermamente che si adatti meglio alle nostre esigenze. Sono certo che creerà problemi al muretto in quanto vorrà fare di tutto pur di battere Ricciardo, ma va bene così“, ha concluso il suo pensiero.

Chiara Rainis