incidente
Soccorsi (foto dal web)

Un ragazzo di 16 anni è morto a Felizzano, in provincia di Alessandria, in un drammatico incidente stradale consumatosi nel pomeriggio di ieri, domenica 6 ottobre. Inutili i tentativi di soccorso effettuati dallo staff medico del 118.

Ancora sangue sulle strade italiane. Nel primo pomeriggio di ieri, domenica 6 ottobre, un ragazzo di soli 16 anni ha perso la vita in un drammatico incidente stradale consumatosi sulle strade di Felizzano, piccolo comune in provincia di Alessandria. Secondo una prima ricostruzione riportata dalla stampa locale e dalla redazione di Fanpage, la vittima, Alberto Proto, 16enne di Masio (Alessandria), viaggiava in sella alla propria moto quando improvvisamente ha perso il controllo del mezzo ed è finito fuori strada terminando la sua corsa contro una barriera in cemento situata fuori dalla carreggiata. Sul posto sono arrivati i soccorsi del 118 che non hanno potuto far nulla per il ragazzo per cui ogni tentativo di rianimazione è risultato essere vano.

Leggi anche —> Forte scossa di terremoto in mattinata: scuole evacuate e circolazione dei treni bloccata

Alessandria, tragedia: ragazzo di 16 anni muore schiantandosi in moto contro una barriera

Dramma nell’alessandrino dove un ragazzo di soli 16 anni nel primo pomeriggio di ieri è morto in un incidente stradale. La vittima, Alberto Proto residente a Masio (Alessandria), secondo una prima ricostruzione riportata dalla stampa locale e dalla redazione di Fanpage, intorno alle 15:30 stava viaggiando lungo una strada del comune di Felizzano che costeggia la ferrovia quando, per cause ancora in fase d’accertamento, avrebbe perso il controllo della propria moto e finendo fuori strada avrebbe impattato contro una barriera di cemento situata fuori dalla carreggiata. Un impatto fatale per il 16enne che sarebbe morto sul colpo rendendo inutili i tentativi di rianimazione dello staff medico del 118 intervenuto che ne ha dichiarato il decesso. Intervenuti sul posto anche i carabinieri della stazione di Solero che si sono occupati dei rilievi del caso per cercare di ricostruire la dinamica del tragico incidente. Dai primi accertamenti pare che non vi siano altri mezzi coinvolti e che la vittima abbia sbandato autonomamente finendo fuori strada.

Leggi anche —> Naufragio nella notte: il tragico bilancio ancora provvisorio