Nico Hulkenberg (Foto Charles Coates/Getty Images)
Nico Hulkenberg (Foto Charles Coates/Getty Images)

F1 | Hulkenberg spaventa Giovinazzi: “Sì, sto trattando con la Alfa Romeo”

La lista delle opportunità di Nico Hulkenberg per rimanere in Formula 1 si assottiglia ogni giorno di più. Appiedato dalla Renault, che gli ha preferito Esteban Ocon, il tedesco ha tentato di raggiungere un accordo con la Haas, che però alla fine ha riconfermato Romain Grosjean: “Il motivo è dipeso da una serie di fattori, tra i quali anche le loro prestazioni di quest’anno”, ha spiegato Nico ai microfoni della testata russa Sportbox, lasciando intendere di essere rimasto perplesso per i molti guai incontrati quest’anno dal team americano.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

A questo punto rimangono solo due alternative: il ritorno alla Williams, che però è inevitabilmente un’ultima spiaggia visto che si tratta della squadra al momento meno competitiva della griglia, oppure la Alfa Romeo. E in quest’ultimo caso, essendo Kimi Raikkonen già sotto contratto per il 2020, il sedile che Hulkenberg ha nel mirino è proprio quello del nostro Antonio Giovinazzi.

Hulkenberg parla con il boss Alfa Romeo

È vero, infatti, che il pilota italiano gode dell’appoggio della Ferrari e ha mostrato costanti progressi nel corso della stagione, ma il teutonico dal canto suo è molto conosciuto e stimato dal team principal del Biscione, Frederic Vasseur, che da boss della Art Grand Prix vinse con lui i titoli sia in GP3 che in GP2. Intraprendere una trattativa tra le due parti, dunque, è stato naturale: “Ovviamente ci siamo parlati”, ha confermato Nico. “Lo conosco da molti, molti anni e siamo amici”.

Basterà questo rapporto personale ad aprirgli le porte ad un contratto con la Casa milanese? Questo è ancora tutto da vedere. “Non si può mai sapere con certezza”, ha aggiunto lui, “ma questo è il momento dell’anno in cui si avvicinano le scadenze per decidere il futuro. Vedremo cosa accadrà”. Hulkenberg si attende di sciogliere i dubbi sulla sua prossima destinazione di mercato entro un paio di settimane: “Ed è anche possibile che, se mi ritrovassi tagliato fuori dalla Formula 1, non avrei più voglia di tornare”.