MotoGP, Aleix Espargarò: “Nel 2020 sarà diverso in Aprilia”

Aleix Espargaro
Aleix Espargaro (Getty Images)

MotoGP, Aleix Espargarò: “Nel 2020 sarà diverso in Aprilia”

Aleix Espargarò proverà a riconfermare le buone sensazioni di Aragon al Buriram, ma l’impresa non è semplice. “Dopo tre anni, non è facile rimanere pazienti e positivi”, ha lamentato il pilota spagnolo come riportato da Speedweek.com.

Il tracciato aragonese sembra calzare a pennello per l’Aprilia RS-GP, ma rischia di restare un caso isolato. “Sfortunatamente, non tutte le gare sono divertenti come in Aragon”, ha detto Aleix Espargarò. “Penso che l’Aragona si adatti piuttosto bene alla nostra moto. A parte la gara, mi sono goduto tutto il weekend ed ero veloce in qualifica. È stata una buona gara e spero che possiamo portare l’energia positiva qui al Buriram. Sappiamo che non è una pista facile per noi, ma provo a rimanere positivo. Farò del mio meglio e vedremo”.

Nel corso della stagione Aleix Espargarò si è lamentato a più riprese della mancanza di aggiornamenti rilevanti sulla RS-GP e per la difficoltà a raggiungere risultati importanti. “La verità è che non siamo molto competitivi in ​​questa stagione”, ha dichiarato Aleix, che è in Aprilia dal 2017 ed è attualmente al 14esimo posto. “Dopo tre anni, non è facile essere sempre pazienti e positivi. Ma penso che le cose cambieranno molto quest’anno, specialmente per il 2020, molti ingegneri stanno arrivando per aiutare quelli di Noale. Credo che l’approccio che stiamo adottando nel 2020 sia completamente diverso dai miei tre anni precedenti ad Aprilia. Non vedo l’ora di provare la nuova moto”.