Marco Giallini: “Ho sempre litigato con tutti, mi è sempre piaciuto”

0
169
Marco Giallini
Marco Giallini (Getty Images)

Marco Giallini ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Radio 2, durante la messa in onda del programma I Lunatici: l’attore, attualmente impegnato nella promozione della nuova stagione della serie Rocco Schiavone, ha parlato di sé, del suo carattere, di ciò che ama e di ciò che lo fa infuriare.

Marco Giallini, noto attore romano, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Radio 2 durante la trasmissione I Lunatici, in cui si è detto una persona molto litigiosa e ormai avversa ad una particolare categoria: i giornalisti. Per il 56enne quest’odio profondo sarebbe nato a seguito delle continue domande sulla morte della moglie. Giallini, attualmente impegnato nella promozione della nuova stagione della serie Rocco Schiavone in onda su Rai 2, ha anche parlato della propria carriera, del rapporto con le donne, ma soprattutto di cosa avrebbe paura.

Marco Giallini: “Ho sempre litigato con tutti, mi è sempre piaciuto. Amo talmente la gente che mi piaceva litigare

Marco Giallini è un uomo ruvido, schietto, propenso al litigio, ma soprattutto trasparente. Durante un’intervista rilasciata ai microfoni della trasmissione I Lunatici, l’attore romano si è lasciato andare a numerose confidenze strappando un sorriso ai radioascoltatori. Ha esordito dicendo di odiare i giornalisti per un motivo ben preciso: “Scrivono sempre le stesse cose, mi chiedono sempre le stesse cose – ha detto Giallini durante l’intervista- mi chiedono di mia moglie morta, m’hanno rotto er c***o. Come se la moglie fosse morta soltanto a me“. Quanto al suo carattere, si è detto una persona aggressiva e litigiosa: “Il turpiloquio lo amo, ho sempre litigato con tutti, mi è sempre piaciuto. Amo talmente la gente che mi piaceva litigare, gli volevo trovare qualcosa che non andava“. “Le mie paure? Non ho paura – prosegue l’attore- nemmeno del diavolo. Sono stato sempre così. Non ho paura di niente. Sono sempre stato in mezzo a un po’ di casini“. Un impavido Marco Giallini, che ben si rispecchia nel personaggio del commissario Rocco Schiavone da lui interpretato, di cui sta promuovendo la terza stagione, ha anche parlato della sua carriera e dei provini: “Ne avrò fatti al massimo 5 o 6“. In chiosa Giallini ha concluso parlando del suo rapporto con le donne: “Ho sempre acchiappato. Auguro agli altri di acchiappare quanto me. Dove stanno gli altri uomini? Sembra quasi che ci sto solo io. Non mi fidanzo perché gioco, scherzo, ma dopo mi rompo mi rompo i c******i“.

Leggi anche —> WhatsApp, in arrivo i messaggi che si autodistruggono