Leclerc: “Penso solo a vincere. Dopo Monza non ho dormito”

0
92
Charles Leclerc (©Getty Images)

F1 | Leclerc: “Penso solo a vincere. Dopo Monza non ho dormito”

Che fosse un ragazzo con le idee chiare lo si era capito sin dal suo percorso in GP2/F2, ma una volta passato in F1 Charles Leclerc è diventato ancora più determinato.

Incapace di rivestire il ruolo di secondo o almeno di “allievo” al fianco dell’esperto Sebastian Vettel, il monegasco si è presto distinto per velocità ma anche per una certa lingua lunga e una discreta predisposizione alla lamentela, come si è potuto constatare chiaramente a Singapore e più di recente a Sochi.

A Marina Bay ho sbagliato. Eravamo primi e secondi, però io con l’adrenalina ho esagerato un po’“, ha confessato a Motorsport.com prima di rivelare un’altra sua ossessione. “La mattina mi alzo e penso a vincere, vado a letto la sera e penso a vincere, e quando sono in monoposto non posso che pensare a vincere”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

E in effetti, se ad inizio campionato il successo sembrava lontano, grazie alle novità portate dalla Ferrari dopo la pausa estiva, è diventato qualcosa di più che fattibile.

A Maranello hanno fatto un lavoro assolutamente incredibile. Sorprendente“, ha affermato. “A Monza è arrivata la terza specifica della power unit e il pacchetto aerodinamico portato a Singapore ha fornito dei grandi risultati, superando le attese“.

Sul primo gradino del podio a Spa e poi nel Tempio della Velocità il Piccolo Principe ha ammesso di essersi particolarmente emozionato in occasione del trionfo sul tracciato brianzolo.

Non sono riuscito neppure a dormire. Ci ho provato ma non ce la facevo, così ho guardato mille volte le immagini della premiazione con la gente che cantava l’inno, è stato pazzesco!“, ha detto entusiasta. “È stata una settimana molto, molto speciale, iniziata a Milano con l’incredibile pubblico arrivato in piazza Duomo per la festa del Cavallino. Sentire la gente urlare il tuo nome beh, ti colpisce. Non mi aspettavo quel calore da parte del pubblico”.

Chiara Rainis