Tribunale
Tribunale (Getty Images)

Un uomo è attualmente sotto processo davanti al tribunale di Swansea (Galles) accusato di aver violentato per anni le figlie minorenni e una delle bimbe avuta con una di esse.

Una terribile storia arriva dal Galles, dove si sta svolgendo un processo nei confronti di un uomo che sarebbe accusato di violenza sessuale aggravata ed incesto. Secondo quanto ricostruito dall’accusa, come riportato dalla stampa britannica e dalla redazione di Leggo, il padre avrebbe violentato per anni le figlie minorenni, mettendo incinta una di esse per ben sei volte ed una delle bambine avuta dalla figlia stessa. Inoltre, secondo l’accusa, l’uomo avrebbe anche acconsentito ad altre persone di stuprare le figlie con il suo permesso.

Violenta per anni le figlie mettendone incinta una di loro per sei volte: uomo sotto processo con accuse gravissime

Un uomo è finito sotto processo a Swansea, città del Galles meridionale con accuse pesantissime. L’imputato, secondo quanto riportato dall’emittente britannica Bbc e dalla redazione di Leggo sarebbe accusato di violenza sessuale aggravata ai danni delle figlie e di incesto. L’uomo, come ricostruito dall’accusa, avrebbe violentato numerose volte le figlie minorenni per anni, avendo con una di esse sei bambini. L’uomo avrebbe messo incinta anche una delle bimbe avute con una delle figlie. A rendere ancor più agghiacciante la vicenda che ha sconvolto l’intero Regno Unito è che il padre orco, secondo l’accusa, avrebbe anche permesso ad altri uomini di stuprare le figlie sotto il suo consenso. La figlia, secondo il giudice John Hipkin avrebbe subito dal padre un vero e proprio lavaggio del cervello subendo 23 stupri: “Ha fatto ciò che voleva alle figlie -le parole del giudice Hipkin riportate dalla Bbcattraverso un controllo sistematico delle loro vittime, la loro volontà non esisteva più. Ha creato un mondo falso fatto di stregoneria e misticismo per indurre le vittime a compiere atti sessuali con lui. Quel controllo su di loro gli ha permesso di ottenere soddisfazione sessuale“. In tribunale una delle due figlie ha raccontato le presunte violenze affermando: “Non riesco a capire quante volte è successo, ma è stato centinaia di volte“. La vittima ha aggiunto di non aver denunciato gli abusi, che sarebbero andati avanti per quattro anni, per paura di perdere il proprio rapporto con i fratelli, ma adesso si sarebbe fatta avanti perché: “ci sono ragazze nella famiglia di quell’età. Sono preoccupata“. L’uomo ha respinto fermamente le accuse formulate nei suoi confronti. Il processo dovrebbe concludersi, come riportato dalla Bbc e dalla redazione di Leggo, entro tre settimane.

Leggi anche —> Scende dall’auto e vaga a piedi in autostrada: aveva appreso una tragica notizia