L’ex stratega Ferrari mette in guardia: “La squadra rischia di esplodere”

0
451
Charles Leclerc e Sebastian Vettel (©Getty Images)

F1 | L’ex stratega Ferrari mette in guardia: “La squadra rischia di esplodere”

Le ennesime bizze da prima donna di Vettel e Leclerc durante i primi giri della gara di Sochi, che hanno costretto il boss Ferrari Binotto a doversi caricare del compito di calmare le acque una volta terminato il GP, sono state inevitabilmente causa di dibattito nel paddock.

Tra gli attenti osservatori di quella che ormai è diventata una telenovela anche Ross Brawan, oggi responsabile sportivo per Liberty Media, ma negli anni d’oro di Michael Schumacher, stratega al Cavallino e dunque testimone diretto delle richieste esigenti del campione di Kerpen.

Da un lato abbiamo Sebastian, un quattro volte iridato ancora di ottimo livello nonostante i tanti errori commessi nelle ultime due stagioni, dall’altro, invece, c’è un talento incredibile, un astro nascente come Charles, capace di conquistare sei pole position di cui quattro consecutive e di vincere in circuiti leggendari come Spa e Monza. A mio avviso potrebbe rivelarsi una combinazione esplosiva che necessita di essere gestita con attenzione“, la riflessione dell’ingegnere britannico riportata da F1i.com.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Certamente Mattia è consapevole di come funzionano simili dinamiche avendole già sperimentate in passato quando era un tecnico. Adesso però l’onere e l’onore di amministrare il rapporto tra i piloti spetta a lui e dovrà assicurarsi che la sana rivalità tra i due rimanga tale“, ha poi cercato di mettere sull’avviso il dirigente italiano, forse colto impreparato dai capricci e dalla fame di successo del Piccolo Principe.

Infine il 64enne ha elogiato il team di Maranello per essere stata in grado di tornare competitiva tanto da disturbare il dominio indiscusso della Mercedes che fino all’estate sembra viaggiare solitaria su un altro pianeta.

Dopo cinque anni di supremazia le Frecce d’Argento hanno trovato una rivale. Adattarsi a questa condizione improvvisa non è certo una passeggiata, ma la squadra di Toto Wolff ha reagito bene“, ha quindi chiosato.

Chiara Rainis